Napoli: basta vendere carciofi arrostiti per strada. Verdi, “Sono cancerogeni”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
5
Stampa
“Bisogna porre un freno alla cottura e alla vendita di carciofi ai lati delle strade perché, oltre a mettere a rischio la salute di chi mangia quei prodotti preparati e cotti senza alcun rispetto delle più elementari regole igieniche e sanitarie e cancerogeni, si rischia di provocare incidenti perché a volte il fumo rende difficile se non impossibile vedere la strada che si sta percorrendo”. A lanciare l’allarme il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, componente della Commissione sanità, per il quale “quel che può sembrare una piccola illegalità, nei fatti, nasconde molti rischi, senza dimenticare che, in molti casi, i venditori di carciofi sono anche una copertura per traffici illeciti di sigarette o droga e il posto che occupano gli viene assegnato dalla camorra che, così come fa con il pane, impone la sua volontà anche in queste attività e i venditori di carciofi potrebbero essere anche sentinelle della camorra”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

5 COMMENTI

  1. riducetevi gli stipendi a 1000 euro mensili e vedi come spariscono tutti…immagina tutti i dipendenti pubblici i politici i magistrati 0i pensionato d’oro etc etc…a 1000 euromese!!!…hai voglia che nessuno più vende sigarette panini e carciofi…

  2. Ma dai suu che fa bene, sono prodotti tipici della dieta Mediterranea, la frittura, il carciofo bruciato, la pizza bruciata sotto, i calzoni fritti, la sugna, la pastiera, gli struffoli, poi abbiamo fior di giovani ricercatori, milioni e milioni di euro per promuovere la sana dieta MEDITERRANEA poi leggi i dati sanitari e scopri che chi mangia “tipiche pietanze della dieta mediterranea” Campania,Sicilia,Puglia hanno il più alto numero di obesità infantile, diabetici e malattie legate all’aumento di peso, ma allora fa bene o no questa dieta mediterranea? Ehhh ma la colpa è del cattivone del Nord è colpa dei Savoia è colpa i Rienz è colp i Prodi…

  3. eccolooo! è apparso il fantomatico cultore della dieta mediterranea marziana! quello che dopo un corso specializzato in minch-te Mondiali ha appreso che la dieta mediterranea è composta da pizze bruciate, sugna, fritture e struffoli!

    a ‘ngnoranteeee!! ma quando la smetti di scrivere minchi-te gratis senza fondamenta???!!??!? ma sei proprio bacato nel cervello

    quale fonte afferma che la dieta mediterranea è fatta dai piatti e prodotti che hai scritto tu??? dove lo hai letto??? su eva6000?

    Ora seriamente, facciamo così: pubblica una fonte scientifica e una storica su quanto hai scritto, altrimenti sei un cretino! ok?!

  4. Ma come mai ultimamente sponsorizzate questi interventi,al limite del ridicolo,di un partito,scomparso dai radar da tempo, che in odore di elezioni cerca di ritornare in auge?
    Iniziative al limite del ridicolo tra l’altro.
    Così,giusto per sapere..

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.