Salerno: novità per annullamento matrimoni, ecco cosa cambia

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Bastano circa due mesi per ottenere l’annullamento del matrimonio religioso. Sempre che i due coniugi siano d’accordo e che ci siano le condizioni adeguate. La velocità dei tempi è tra le principali novità del “Motu Proprio” di Papa Francesco. “Disposizioni che favoriscono non la nullità dei matrimoni ma la celerità dei processi e una giusta semplicità” precisa Bergoglio. Don Pietro Rescigno, Vicario giudiziale del Tribunale ecclesiastico interdiocesano salernitano, parla delle modifiche previste dal Papa. “E’ stata introdotta una nuova figura di processo in presenza di prove più rilevanti. In questo caso si riesce ad avere un tempo di processo abbreviato” dice con Pietro Rescigno, Vicario giudiziale del Tribunale ecclesiastico interdiocesano salernitano.




NUOVA ORGANIZZAZIONE DEI TRIBUNALI ECCLESIASTICI. Prossimità, gratuità e celerità. Su queste tre parole si incardina la riforma dei tribunali ecclesiastici voluta da Papa Francesco. Come spiegato in una conferenza stampa tenutasi stamane presso il Palazzo Arcivescovile, anche Salerno si adegua al nuovo corso e lo soddisfa visto che il principio della prossimità esiste già dal 18 gennaio 2016 con la costituzione del Tribunale ecclesiastico interdiocesano salernitano che ha preso il posto del precedente Tribunale interdiocesano salernitano-lucano accorciando le distanze. Anche il principio della gratuità è stato in parte già garantito dato che il 40% delle cause ha goduto del gratuito patrocinio.

È stata estesa, per quanto possibile in base alle regole esistenti, la gratuità del patrocinio legale grazie all’assistenza offerta ai fedeli dal patrono stabile, il cosiddetto avvocato d’ufficio. Il principio della celerità viene assicurato dell’eliminazione della cosiddetta “doppia conforme”, ossia il passaggio al Tribunale ecclesiastico regionale di Napoli per la conferma del giudizio di primo grado. È stato costituito anche il Tribunale ecclesiastico metropolitano di Salerno che svolge pure la funzione di appello. Sabato 25 febbraio, presso il Salone degli stemmi della Curia di Salerno, si terrà la cerimonia di inaugurazione dell’anno giudiziario 2017 del nuovo Tribunale ecclesiastico interdiocesano salernitano e del Tribunale ecclesiastico metropolitano di Salerno.

Fonte LIRATV

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.