Sicurezza: stretta su decoro città, poteri a sindaci

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Daspo urbano, stretta contro gli spacciatori, poteri di ordinanza ai sindaci per interventi contro il degrado delle città. Entra in vigore da oggi il decreto legge sulla sicurezza urbano proposto dal ministro dell’Interno, Marco Minniti. Il testo introduce multe da 100 a 300 euro a chi “ponga in essere condotte che limitano la libera accessibilità e fruizione” di infrastrutture di trasporto. Chi trasgredisce verrà inoltre allontanato dai luoghi nei quali è stato commesso il fatto.

Le stesse disposizioni possono essere applicate ad “aree urbane su cui insistono musei, aree e parchi archeologici, complessi monumentali o altri istituti e luoghi della cultura interessati da consistenti flussi turistici, ovvero adibite a verde pubblico”. Per chi reitera le trasgressioni il prefetto può disporre l’allontanamento da questi luoghi per un periodo tra sei mesi a due anni, in analogia al Daspo nei confronti dei violenti delle curve. Per gli spacciatori condannati per vendita di sostanze all’interno o nelle immediate vicinanze di locali pubblici il questore può disporre il divieto di accesso agli stessi locali per un periodo da uno a cinque anni, nonchè l’obbligo di presentarsi almeno due volte a settimana presso il locale ufficio della polizia o dei carabinieri. Infine, il decreto modifica l’articolo 639 del Codice penale prevedendo che il giudice possa disporre l’obbligo di ripristino e di ripulitura dei luoghi per chi si macchia di atti contro il decoro urbano.

“Il decreto legge sulla sicurezza urbana, pubblicato oggi, è una vittoria dei sindaci: riconosce un ruolo e garantisce strumenti agli amministratori locali. Ora comincia il cammino, in sede di conversione del decreto, per integrare le norme in due direzioni: garantire alle polizie locali quel turn over di cui hanno bisogno, l’accesso alle banche dati a disposizione delle forze dell’ordine e l’equo indennizzo; introdurre il reato di estorsione da parte dei parcheggiatori abusivi”. E’ il commento del presidente dell’Anci e sindaco di Bari Antonio Decaro al Dl sulla sicurezza urbana.

Le norme previste dal decreto sulla sicurezza urbana “non devono essere utilizzate dai sindaci solo per impedire semmai i cortei, gli assembramenti o le manifestazioni di protesta”. Lo ha auspicato il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, nel corso del suo intervento in un convegno a Palazzo Serra di Cassano sui beni comuni che si sta svolgendo alla presenza del professore Stefano Rotodà. Il diritto “non deve vedere solo divieti o sanzioni che pure servono ma deve garantire l’espansione dei diritti affievoliti” ha proseguito l’ex pm.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.