Tre partite in nove giorni: Salernitana obbligata a cambiare marcia

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
1
Stampa
Tre partite in 9 giorni per la Salernitana. Trapani sabato 25, Spal martedì 28 febbraio alle 20.30 e Benevento – Salernitana il 5 marzo alle 17.30. 270 minuti che potranno dire tanto sui progressi del gruppo di Bollini ma anche dare risposte sulle prospettive della Salernitana in questa stagione. Per ora Rosina e soci non sono né carne né pesce. Cinque punti distanti dalla zona play off ed altrettanti da quella play out. Granata tra color che sono sospesi tra ambizioni e frustrazioni. Lotito ha parlato chiaro anche sabato: l’obiettivo è il raggiungimento dei play off. La rosa è di qualità ma ora tocca a Bollini lavorare per far cambiare passo alla Salernitana. Il mister ha lavorato molto sulla tenuta difensiva.




La squadra non subisce più su calcio piazzato e questa è già una novità positiva. Novità positive anche rispetto alle stesse partite disputate da Sannino nella prima parte del campionato. Bollini, contro gli stessi avversari, ha ottenuto 5 punti in più ma questo non basta per raggiungere l’obiettivo individuato dal patron. Dalla gara di Bari ad oggi la Salernitana di Bollini in 10 partite ha viaggiato ad una media di 1,4 punti a partita. Se dovesse continuare con questo andamento nelle prossime 16 partite la Salernitana si fermerebbe poco sotto la soglia dei 55 punti.

Facendo un parallelo con la scorsa stagione siamo distanti e non poco dalla soglia utile per entrare nella zona spareggi se si viaggia a questi ritmi. Lo scorso anno, al di là di Cagliari e Crotone in A con 83 e 82 punti ai play off andarono Trapani e Pescara con 73 e 72 punti mentre Bari e Cesena si fermarono a 68 Infine la griglia play off venne completata da Spezia 66 e Novara 65. Ecco perchè serve accelerare se si vuol rispettare la consegna del patron. Ecco che al di là dei tatticismi questa squadra deve osare di più ed ha bisogno dei suoi attaccanti. Non è un caso che Coda non segni da oltre 400 minuti. Non è un caso se questa squadra soffre in avanti quando non c’è in campo Donnarumma.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

1 COMMENTO

  1. Silvano Garella, Il tuo commento privo di rispetto trasuda volgarità, incompetenza, razzismo e disamore per la Salernitana. Troglodita sei tu, e la “media inferiore” sono sicuro che nemmeno l’hai presa.
    Speriamo di non leggerti più.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.