Pd: De Luca, sto con Renzi; mio figlio? Non so niente

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
8
Stampa
“Credo di dover sostenere Renzi ma chiedendogli di fare delle innovazioni profonde”, stop alle posizioni di “arroganza e di supponenza che abbiamo avuto, e bisogna chiedere scusa al mondo della scuola”. Lo ha detto il governatore della Campania, Vincenzo De Luca, programma ‘Night Tabloid’ in onda stasera su Rai due, parlando del Congresso del Pd.

“Il Pd ha tentato di fare operazione caritatevole dopo i mesi di notizie su Roma, le polizze, gli assessori, ha cercato di proporre agli italiani una seduta psicoanalitica collettiva, una seduta spiritica… Io sono tra quelli che non hanno capito niente di cio che è successo”. Risponde con una battuta il governatore della Campania, Vincenzo De Luca, ad una domanda sulla scissione del Pd.

“Avremmo dovuto evitare di offrire all’Italia un’immagine che è apparsa francamente demenziale. La gente non ha capito niente”, ha quindi aggiunto. A suo avviso, “dopo il referendum c’è stato un momento pesante nella vita del Pd e la sconfitta avrebbe meritato grande umiltà e capacità di ascolto. Avrei immaginato una discussione sui temi concreti”.

Alla domanda sulle notizie di stampa su un accordo con Renzi per fare eleggere il figlio in parlamento si limita a dire: “Non so niente di niente. Informatemi voi”. A sollevare la questione era stato il deputato del M5S Roberto Fico che su Facebook scriveva: “Si parla di un accordo Renzi-De Luca per far eleggere il figlio di De Luca in parlamento alle prossime elezioni in cambio di un appoggio totale al congresso da parte del presidente della regione Campania. Davvero un obbrobrio!! I due soggetti sono pregati di smentire, ma purtroppo sappiamo tutti che questo è il loro modo di ragionare”.

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

8 COMMENTI

  1. Ma certo! Ma pure voi pero’, che razza di domande gli andate a fare?!?
    Lui non sa’ mai niente e tutti gli nascondono le altrui intenzioni.
    Dopo che qualcuno gli ha nominato un figlio Assessore esterno , molto ben remunerato e senza oggettive competenze ed esperienze professionali al Comune di Salerno, ora c’è qualcuno che gli vuole candidare l’altro figlio alla Camera dei Deputati.
    Ma piantala una buona volta di fare il Pagliaccio!!
    E’ una vita che quando cerca di mettere il nasone a Roma appoggia questo o scarica quell’altro molto coscientemente e per pura convenienza personale,
    Figuriamoci, ora che deve fare eleggere sto’ figlio, che è già stato un
    insigne ma incompreso costituzionalista, ora da inarrivabile statista e fine politico, non dorme la notte se lo mette a disposizione della Repubblica che, in soldoni, per le reali capacità, lo mette, inutilmente sulle tasche del contribuente.

  2. Ma fa ancora cabaret, non gli basta di aver imposto i figli al Comune, ora li vuole anche deputati e senatori. Ma quando vi accorgerete che questo personaggetto, da parecchio vende solo fumo.

  3. da semplice cittadino, quando vedi che le alternative a Renzi sono D’Alema, Berssani, e la minoranza cattofankazzista……capisci che il lavoro del cavaliere è stato ampiamente completato. Buona democrazia cristiana a tutti !!

  4. non è che se De Luca si accorda con Renzi il figlio diventa deputato: se viene votato bene, altrimenti rimane nessuno. Non ci vedo nulla di strano, mica gli ha detto di farlo assumere nell’azienda di famiglia o dalla Boschi?

  5. X Francesco
    vedo che sei disinformato, frequenti per caso i negozi di fritture elettorali?
    Caro amico mio, il cazzaro fiorentino, a cui il giullare lucano si è affidato per sistemare il figlio sulle nostre spalle, ha fatto una legge elettorale parzialmente incostituzionale ed ha inserito la possibilità di creare liste bloccate, sai cosa significa? Significa che i partiti se la canteranno e suoneranno senza che i cittadini possano metrtere lingua. Quindi i candidati verranno scelti dai segretari di partito in funzione della fedeltà al partito. Questo significherà che quando si voteranno le leggi, il deputato risponderà ai partiti (ed alle lobbies che li finanziano) e non ai cittadini che non li scelgono. Sono quindi dei “fortunati” che, nella fattispecie, vengono scelti dai pinocchio fiorentino a cui il governatore sta leccando il deretano da tempo. L’elezione o meno avviene in base alla posizione in lista. Ovviamente se lo piazzano in testa viene eletto sicuramente, altrimenti è più difficile. E secondo te dove verrà piazzato questo illustre statista fallito ed incapace (referendum docet)? Si, hai indovinato, in testa a tutti data la sua esperienza di statista. Non farti abbagliare dalle fritture perchè mentre lui sistema i figli, i tuoi dovranno emigrare all’estero per lavorare.

  6. Ieri con Bersani, oggi con Renzi, ma per poco tempo ancora perchè Renzi è al capolinea, domani chissà!!!! Questo è il lucano!!!!

  7. Formisano, sei sempre divertente, e direi a Non te reggae più:
    …ma questi figli hanno diritto a far vedere chi sono ? diamo per scontato siano incompetenti ? certo, hanno un grande vantaggio, speriamo sia meritato! E i figli degli imprenditori che diventano subito quadri, dirigenti e a. d., a meno che proprio non abbiano seri problemi mentali….?
    Tutto il Paese va così, purtroppo l’ascensore meritocratico è guasto, tocca arrampicarsi per le scale di servizio, rotte, solo i free climbers ci riescono. De Luca però è stato tale, si fece da solo, era figlio di nessuno, si è fatto il mazzo per 20 anni al Comune di Salerno, ha fatto quello che vediamo, ed è diventato quello che è, questo si deve riconoscerlo. Oggi dice – sul PD – quello che la gente pensa. Certo da fastidio che anche lui piazzi i suoi figli, se non meritano, riuscisse a non farlo, sarebbe un uomo perfetto. Questo lo direi a lui.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.