Talento salernitano dalla regia alla produzione, la storia di Antonello Novellino

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Il regista italiano Antonello Novellino (di Salerno) si lancia nella produzione a supporto di altri registi.

Antonello Novellino, regista italiano conosciuto ed apprezzato internazionalmente, ha deciso nell’ultimo anno di mettere a punto le sue esperienze nell’ambito del filmmaking e della produzione per supportare altri giovani registi come lui ad affrontare il mondo della filmografia.

Novellino, a soli 35 anni, ha già all’attivo, molteplici successi come regista quali il film lungometraggio Blue Lips, alcune serie tv internazionali como Chiapanecos por el Mundo e Mexico Global e diversi videoclip e documentari che hanno partecipato ugualmente a festival e premi prestigiosi.

In qualità di produttore aveva già iniziato dal 2009 a coadiuvare alcuni registi per la realizzazione di videoclip e cortometraggi.
A partire dal 2016 il suo ruolo di produttore si è avviato verso una carriera a tutto tondo che lo ha visto partecipare a numerosi progetti di rilievo in ambito nazionale in Spagna e internazionali

Grazie al suo impegno e alla sua carriera lavorativa è riuscito a entrare come produttore esecutivo e direttore di produzione in un progetto cinematografico internazionale: “Demonios tus Ojos”, pellicola ispanico-colombiana del regista Pedro Aguilera che vede protagonista Ivana Baquero, la ragazzina di “Il labirinto del fauno” di Guillermo del Toro e l’attore Julio Perillan, attore americano di origine spagnola già visto in “Vicky, Cristina, Barcelona” di Woody Allen.
Il film è stato prodotto in associazione con la candidata all’Oscar per il fim colombiano “L’abbraccio del serpente” Cristina Gallego (Ciudad Lunar) e Jorge Manrique Behrens (Carmelita Films). Il cast è completato da Nicolás Coronado, Lucía Guerrero, Elisabet Gelabert e Juan Pablo Shuk. A distribuire il film in Spagna, a maggio, sarà Good Films.

Il lungometraggio Demonios tus ojos affronta tematiche quanto mai attuali nell’epoca dei social media, quali l’esibizionismo e l’ostentazione di massa, che diventa inevitabilmente voyerismo a doppio senso: dal guardare all’essere guardati. Nella trama un regista scopre sul web che la sorella è la protagonista di un film erotico e comincia a porsi alcune domande e a cercare le risposte in quel mondo che non conosce.
La pellicola è stata presentata con successo all’ultimo festival di Rotterdam, l’IFFR, un prestigioso evento internazionale che si è svolto proprio recentemente.

clicca qui

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.