Ritrovato Pietro Grieco che si era perso sul monte San Liberatore

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
1
Stampa
Stamattina, sabato 25 febbraio, alle ore 7.10, è stato ritrovato dai volontari della Protezione Civile di Cava de’ Tirreni, sul versante vietrese di monte San Liberatore, Pietro Grieco, il professore cavese di anni 79, del quale si erano perse le tracce dalla mattina del giorno precedente.

L’allarme è scattato alle ore 16 di venerdì, quando i familiari, dopo aver inutilmente cercato il professore che era uscito di casa alle 9.30, si sono recati alla Tenenza dei Carabinieri per denunciarne la scomparsa.

Immediatamente si sono messi in moto il Comando della Polizia Locale, il Gruppo dei Volontari della Protezione Civile e i Vigili del Fuoco.  Le ricerche si sono concentrate nel versante sud est della vallata, dopo che il prof. Grieco, che è solito fare lunghe passeggiate a piedi, era stato visto nella mattinata di venerdì nei pressi della frazione Alessia.

Gli otto volontari della Protezione Civile locale, il coordinatore Francesco Loffredo, Felice Sorrentino, Ottavio De Luca, Lucia Salsano, Francesco Lambiase, Fiorenzo Milite, Ciro Di Serio, Daniele Senatore e Gabriele D’Amato, coordinati dal Ten. Col. Giuseppe Ferrara e dal Luogotenente,  Matteo Senatore, della Polizia Locale, ispezionando il percorso tortuoso che porta all’eremo di San Liberatore, intorno alle ore 7.10 di stamattina, hanno finalmente avvistato il prof. Pietro Grieco, che era riverso a terra in un dirupo del monte,  evidentemente, dopo essere scivolato durante la sua passeggiata lungo il disagevole sentiero.

Fortunatamente, nonostante la notte passata all’addiaccio e il tempo inclemente, le sue condizioni sono apparse subito discrete, con qualche escoriazione, ma lucido e, con il supporto dei Vigili del Fuoco, si è provveduto al recupero e trasporto in ospedale per le opportune visite mediche.

“Una brutta avventura che fortunatamente si è conclusa bene – afferma il Sindaco Servalli – rivolgo un pensiero affettuoso al professore Grieco e alla sua famiglia e un ringraziamento a tutti coloro che hanno partecipato alle ricerche, in particolare ai nostri validissimi volontari della Protezione civile che, ancora una volta, hanno dimostrato di essere una risorsa importante per la nostra città”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

1 COMMENTO

  1. Le associazioni di volontariato: una delle pochissime cose che funzionano non bene, benissimo in questo paese del magna-magna.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.