Assenteismo: al Ruggi di Salerno in arrivo altri 200 avvisi di garanzia

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
La tecnologia li ha traditi (i loro telefoni cellulari sono stati rintracciati a chilometri di distanza dall’ospedale, in orario di servizio), la tecnologia potrà evitare che lo scandalo dell’assenteismo di massa si ripeta. Il giorno dopo il maxiblitz contro i furbetti del cartellino – 94 indagati, 55 agli arresti domiciliari – nell’ ospedale Loreto Mare si discute di come prevenire futuri abusi, e la risposta sembra una sola: il sistema di controllo delle presenze mediante impronte digitali, attuato da qualche mese nell’ospedale di Salerno dopo un’inchiesta che fece scalpore, facendo emergere la cifra record di 850 presenze fantasma.

Il segretario regionale della Cimo (Confederazione medici ospedalieri), Antonio De Falco, è favorevole all’idea, anzitutto per tutelare i professionisti che svolgono il proprio dovere. Gli utenti dell’ospedale ne sarebbero felici: “Impronte digitali? Questo ed altro, purché medici e infermieri siano al loro posto. E’ indecente attendere mesi per un intervento o un esame, se ognuno lavorasse le cose andrebbero meglio”.

 

Su 55 indagati finiti ai domiciliari, 50 devono rientrare in servizio, per ordine del gip: un modo per non bloccare l’attività del Loreto Mare. Per gli altri cinque, colpiti dalle accuse più gravi, la Asl ha già disposto la sospensione con il dimezzamento dello stipendio. E l’inchiesta potrebbe allargarsi, alla ricerca di complicità interne che abbiano aiutato l’esercito dei furbetti a rimanere invisibile.

IL CASO SALERNO. Nel frattempo va avanti anche l’inchiesta sui furbetti del cartellino al Ruggi di Salerno. Secondo il quotidiano La Città, oggi in edicola, la Procura della Repubblica di Salerno sta per inviare altri 200 avvisi di garanzia ad altrettanti dipendenti che dovranno presentare memorie difensive o chiedere di essere interrogati prima che gli inquirenti procedano con le richieste di rinvio a giudizio.

La notifica è prevista per il mese di marzo

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.