Abusi su una 12enne, a processo il patrigno accusato di pedofilia

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
3
Stampa
Sono ritenute ‘chiare’ le prove a carico di D.S. il 37enne salernitano accusato di aver abusato della figlia 12enne della compagna. Ad inchiodare l’uomo, accusato di pedofilia, i messaggi telefonici che i due si sarebbero scambiati. Messaggi esplicito che consentirebbero di saltare l’udienza preliminare ed andare subito a processo.

Le versioni fornite dal 37enne non avrebbero convinto la Procura. L’uomo – come ricorda il quotidiano La Città oggi in edicola – da due settimane è rinchiuso nel carcere di Fuorni dopo la denuncia della ex compagna e le indagini dei Carabinieri di Mercatello.

Era stata la donna a notare comportamenti anomali del patrigno verso la figlioletta all’epoca delle violenze appena 12enne.

Nelle intercettazioni e nei testi di sms e whatsapp le parole scabrose che inchioderebbero l’uomo: «Sei una porcellona, ti prenderei a morsi ora»; e ancora: «Appena ti prendo sotto ti… Ti piace, dì la verità». Conversazioni contenute nell’ordinanza con cui il Gip Stefano Berni Canani ha disposto la custodia cautelare in carcere.

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

3 COMMENTI

  1. omettete di dire, come invece c’era nell’altro articolo, che anche la ragazza era partecipe e felice di nascondere alla madre questa storia, sempre che sia tutto vero.. visto che un messaggio on è una prova assoluta: può averlo scritto chiunque abbia preso il suo telefono in mano, e questo non è assolutamente improbabile visto che abitavano nella stessa casa. La ragazza diceva anche “ho detto una bugia a mia madre” e cose del genere.. e poi negli altri articoli, anche qui, si parla di 14 anni. Vogliamo parlare poi della denuncia? della EX.. lasciata e che ha dovuto abbandonare casa..

  2. L’altro articolo come scrive Ugo era ben diverso e lasciava tutti i benefici del dubbio. La ragazza potrebbe essere stata manipolata dalla madre e solo Lei conosce la verità. Mi auguro che la giustizia stia facendo il suo corso e vada nella direzione giusta perché solo un coglione lascerebbe tracce così evidenti.

  3. A munnez e l’ignoranza(in tutti i sensi)dilaga a vista d’occhio ,altro che sole,mare e cultura .

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.