Pd: Orfini,a ore provvedimenti su anomali tesseramenti

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
1
Stampa
“Ieri si è chiuso il tesseramento del Pd. Purtroppo ci vengono segnalati anche casi – per fortuna isolati – di gestione poco trasparente. Il nostro congresso deve essere una grande festa democratica e non possiamo consentire che venga rovinato da comportamenti discutibili. Ovunque verranno segnalate anomalie provvederò a inviare commissari per il tesseramento e chiederò alla commissione di accompagnare il percorso congressuale per scongiurare ogni rischio. Per questo già nelle prossime ore assumerò i primi provvedimenti sui casi segnalati”. Lo scrive su Facebook Matteo Orfini.

Matteo Orfini annuncia, da reggente del Pd nella fase congressuale, da subito provvedimenti per contrastare le irregolarità nel tesseramento. I primi casi sono segnalati a Napoli da ‘La Repubblica’ con videp pubblicati sul sito del quotidiano. Le immagine sono girate nell’ultimo giorno utile per il tesseramento al partito nel quartiere Miano, zona nord di Napoli. “Dovete portare tessera e codice fiscale, i 10 euro ve li danno loro”, spiega tra l’altro una donna all’esterno della sede di un’associazione a chi chiede come ci si tesseri al Pd.

Il segretario provinciale del Pd di Napoli, Venanzio Carpentieri – apprende l’ANSA – ha dato mandato all’ufficio adesioni del partito di non convalidare le richieste di adesione presentate al circolo di Miano, dove si sarebbero verificate irregolarità nel tesseramento (ne parla la Repubblica; Il Mattino, il Corriere del Mezzogiorno e altri organi di stampa riferiscono altri fatti anomali verificatisi nelle ultime ore). Inviata anche la richiesta alla segreteria del Pd di commissariare il circolo di Miano.

“In queste ore – dice Venanzio Carpentieri, segretario provinciale del Pd di Napoli – stiamo esaminando con massimo rigore tutte le richieste di adesione al partito, per verificare le situazioni anomale. Faremo tutto in tempi brevi”.

Già oggi una persona indicata dal presidente della commissione Congresso Pd, Lorenzo Guerini, e dal reggente del partito, Matteo Orfini, sarà inviata a Napoli. Dopo le anomalie denunciate in città sul tesseramento, a quanto si apprende da fonti Dem, il compito di questo “osservatore” sarà di verificare gli episodi denunciati e più in generale la situazione complessiva del tesseramento. Eventuali provvedimenti, che potrebbero anche portare all’annullamento del tesseramento nelle circoscrizioni dove siano appurate irregolarità, saranno comunque di competenza della commissione nazionale per il Congresso.

Gli episodi relativi al tesseramento riportati dalla stampa sono di una gravità estrema in quanto inficiano il regolare svolgimento del tesseramento, uno dei momenti di massima espressione della democrazia nel Partito democratico, e allo stesso tempo ledono pesantemente l’immagine del partito stesso”. Così il segretario regionale del Pd Campania, Assunta Tartaglione.

“Abbiamo deciso di inviare Emanuele Fiano a Napoli per un esame attento in merito a quanto denunciato oggi dai media circa irregolarità nel tesseramento riscontrate in un circolo del PD. Riteniamo che sia fondamentale assicurare che venga fatta la massima chiarezza nel rispetto dovuto nei confronti dei nostri militanti. Se verranno riscontrate eventuali anomalie prenderemo, con fermezza, le dovute misure come previsto dal nostro statuto”. Lo annunciano Matteo Orfini e Lorenzo Guerini.

“Fiano sarà già nelle prossime ore presso la sede della federazione provinciale del PD di Napoli, in cui incontrerà il segretario provinciale Venanzio Carpentieri avviando l’attività di verifica prevista”, proseguono.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

1 COMMENTO

  1. Ahahahahahaha prenderanno provvedimenti? Non so quante volte lo hanno fatto ed annunciato provvedimenti ma poi, puntualmente, si ripete la volta successiva. RIDICOLI.
    Del resto se togliamo le tessere tarocco rimarrebbero davvero in pochi e adesso pare, perchè io non ci credo dato che se non cane quel pelo tiene, si siano separati.
    Perchè i vari D’Alema, Bersani ecc si separano ora dato che, per statuto del PD, non sarebbero più eleggibili in parlamento per sopraggiunti limiti di militanza in parlamento? Non era più serio far cadere il governo, invece di dare sempre ultimatum al buffone fiorentino, non votando le leggi porcata che proponevano?
    Credo che non riceverò mai una risposta e che le poltrone, ed i relativi privilegi della casta, piacciono a costoro che dovrebbero discendere dal partito comunista e che fanno riàvoltare Berlinguer nella tomba.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.