Standing Ovation a Pontecagnano per corto “Quel che non ti dirò mai”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Standing ovation venerdì all’ex tabacchificio di piazza Centola, a Pontecagnano Faiano, per la presentazione del cortometraggio “Quel che non ti dirò mai”, scritto e diretto dalla giovane Valentina Galdi e primo lavoro ufficiale della Gladiator Company. La serata è stata presentata da Gianluca Cammarano, presidente dell’associazione Iperion. Dopo la proiezione del corto, apprezzato con una standing ovation da parte di un pubblico visibilmente commosso, Cammarano ha presentato lo staff ufficiale: Valentina Galdi, regista; Fabio Ventre, assistente esecutivo; Giovanni Ronca, riprese e montaggio; Francesco Ronca, attore principale.

Presenti alla proiezione anche il sindaco di San Cipriano Picentino, Gennaro Aievolie l’assessore comunale di Pontecagnano, Francesco Pastore.

«Spero vi sia piaciuto, avevo l’ansia prima ma è stata una bella esperienza», ha dichiarato Giovanni Ronca che è poi entrato nel dettaglio, spiegando su cosa si è basato il suo lavoro e la difficoltà nel girare alcune scene, in cui si è calato nel ruolo di stuntman.

«Sono un ragazzo, appena 18enne, con tanti sogni e cerco di realizzarli. Il problema sorge quando c’è qualcosa alle spalle che è pronto a prenderti e ti impedisce di arrivare all’obiettivo. Questo corto mi ha cambiato perchè mentre prima viaggiavo in quinta ora cerco di godermi il percorso, senza andare diritto all’obiettivo», ha detto l’attore Francesco Ronca.

Felice e soddisfatto per la riuscita della serata anche l’assistente esecutivo Fabio Ventre che ha raccontato come è nato il progetto: «Una sera la ragazza che ho accanto, Valentina, si è messa in testa di dar vita a questo progetto. Quella sera stessa, ha fatto nascere un sogno tra noi dello staff. Non è stato facilissimo perchè non siamo esperti in quest’ambiente ma quando ci siamo cimentati in questa realtà cinematografica c’è stato chi voleva mollare e chi invece ha spinto a non mollare e andare avanti, con la speranza di preparare nuovi progetti insieme».

«Grazie a tutti per essere qui e aver visionato il mio primo tentativo di cortometraggio. Da premettere che io ho sempre avuto la passione per la scrittura, ho sempre avuto la voglia di mettere nero su bianco i miei pensieri ed ho iniziato da adolescente, scrivendo canzoni e pensieri che poi lasciavo lì. Grazie a questo gruppo di pazzi che mi hanno dato corda e alla mia tenacia, uno di questi pensieri si è trasformato in questo cortometraggio. Quando mi si chiede il motivo di questa storia mi piace definirlo un modo per sensibilizzare un po’ tutti, perchè se ognuno di noi si guarda dentro e attiva un’analisi personale, si può rendere conto che pensa al futuro lasciando passare i giorni, fin quando quel qualcosa che si prefissa non accade. Il problema è che questi giorni che passano non tornano indietro, quindi l’importante è vivere ogni momento fino in fondo per ciò che è: ogni momento è unico e irripetibile. Ho deciso di “utilizzare” un ragazzo giovane proprio perchè vuole essere un messaggio soprattutto per i giovani, affinchè trovino un equilibrio tra le cose che diamo per scontato e gli obiettivi che vogliamo raggiungere, ad ogni costo», ha dichiarato la regista Valentina Galdi che ha presentato, come già detto, il suo primo lavoro cinematografico e ha raccontato la collaborazione con una band scozzese che si è occupata della colonna sonora, la Wildfire.

Soddisfatto anche l’assessore comunale Francesco Pastore che ha voluto complimentarsi con Valentina e la Gladiator Company: «Vedere ragazzi così giovani tanto determinati è un orgoglio per me, il sindaco e la comunità. Noi come ente a volte siamo assenti ma dobbiamo cercare di essere più presenti. Anche io spesso sono un po’ superficiale su alcune cose e posso dire che il cortometraggio mi ha colpito e che hai raggiunto l’obiettivo. Io questa sera, grazie a voi, me ne vado con un arricchimento».

Gli fa eco il sindaco di San Cipriano Picentino, paese in cui vive la giovane regista, Gennaro Aievoli: «Fare un discorso dopo aver visto questo cortometraggio è difficile. Sono onorato di essere qui stasera, a complimentarmi con questa giovane regista nonché concittadina. Sono onorato e felice perchè avete fatto un lavoro egregio. La dimostrazione è nel vedere tutti commossi, in silenzio a guardare e ascoltare questo bel lavoro».

V ricordato che, al momento, il corto non sarà divulgato perchè prenderà parte a concorsi e festival, non solo a livello nazionale. La Galdi, infatti, ha spiegato che il suo scopo è far arrivare il suo lavoro anche all’estero e solo dopo sarà visibile al grande pubblico.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.