Nuovo caso di meningite nel napoletano. Aumento di casi e psicosi

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Un nuovo caso di meningite di natura batterica è stato accertato nella notte dai sanitari del pronto soccorso dell’ospedale Sant’Anna. A presentare i classici sintomi della malattia infettiva, un’anziana novantenne, residente a Terzigno. Dopo i primi accertamenti, la paziente è stata trasferita, in ambulanza alle ore 22 all’ospedale per malattie infettive Cotugno di Napoli mentre il pronto soccorso è rimasto chiuso per 6 ore per le opportune verifiche e controlli.
“La psicosi che accompagna ogni caso di meningite o presunta meningite poteva essere evitata se si fosse affrontata la questione con attenzione già quando s’è cominciata a diffondere l’ingiustificato timore di un’epidemia”.Lo ha detto il presidente del gruppo consiliare Campania libera, Psi e Davvero Verdi, Francesco Emilio Borrelli, componente della Commissione sanità, ricordando “le tante richieste di convocazione di una seduta monotematica della Commissione, a partire da aprile del 2015, rimaste inascoltate”.“Successivamente si è corso ai ripari, grazie all’impegno del presidente De Luca, che aveva garantito vaccini gratuiti per le categorie a rischio, superato poi dal ministro Lorenzin che aveva esteso ulteriormente la possibilità di vaccinazione gratuita, ma è necessario mettere in pratica quell’annuncio” ha aggiunto Borrelli per il quale “nel frattempo, sarebbe auspicabile anche una comunicazione più efficace per spiegare che non è in corso alcuna emergenza anche se i casi sono aumentati, magari anche ricorrendo a una campagna di comunicazione coinvolgendo i medici di base”.“E, anche per questo, ho chiesto al Presidente della Commissione sanità di convocare i rappresentanti dei medici di base per decidere insieme a loro una strategia di intervento e comunicazione per evitare che si continui a diffondere la paura immotivata della meningite” ha concluso Borrelli per il quale “nella stessa audizione dovrebbero intervenire anche i responsabili del Cotugno per capire se è confermato che non ci sono motivi particolari per preoccuparsi”.
Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.