Si era sposato ad agosto e sognava un figlio, la tragica fine di Gennaro

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Travolto dalla lastra di vetro che stava trasportando, muore poco dopo in ospedale. E’ finita tragicamente la vita del 32enne Gennaro Sorrentino, scafatese nato a Pompei. L’incidente, ieri pomeriggio nell’azienda “La tecnica nel Vetro”, una delle imprese nell’area ex Copmes a Scafati. Stando alle prime ricostruzione pare che all’improvviso, durante una manovrava,  un macchinario che movimentava la lastra ha ceduto o si è inceppato, e questa gli è caduta addosso. Soccorso, il giovane è arrivato all’ospedale “Umberto I” in gravissime condizioni per lo schiacciamento causato dalla caduta del vetro.

Nel frattempo ieri sera i carabinieri del reparto territoriale di Nocera Inferiore e della locale tenenza scafatese, agli ordini del comandante Francesco Mortari e del maresciallo Antonello Catapano, hanno eseguito un approfondito sopralluogo all’interno della fabbrica dove ha perso la vita il giovane operaio.

Sorrentino, secondo una prima ricostruzione dei fatti, non si sarebbe accorto che il macchinario con cui stava lavorando ha mollato la lastra di vetro tenuta in bilico e che poi lo ha ucciso. Adesso bisognerà comprendere se il giovane avesse rispettato tutti gli standard di sicurezza previsti dalla legge e se l’attrezzatura utilizzata dal trentaduenne rispettava la normativa in materia di prevenzione degli infortuni sul lavoro.

Il giovane era diventato marito da qualche mese. Lo scorso agosto, infatti, aveva coronato il sogno della sua vita: sposare la storica fidanzata Antonella, originaria di Castellammare di Stabia. Con lei faceva grandi progetti per il futuro. Sognavano di avere un figlio, che avrebbe consolidato un sentimento giovane ma intenso.

Anche nell’aziendadi via Catalano, Gennaro Sorrentino era ben voluto da tutti. Era considerato un gran lavoratore, sempre pronto a darsi da fare. Aveva lavorato per lungo tempo in un’altra azienda di Scafati. Poi, alcuni mesi fa, l’inizio della nuova esperienza professionale, come addetto all’imballaggio delle lastre di vetro, nello stabilimento dell’area ex Copmes. A Gennaro piaceva quel lavoro fino a quando un destino beffardo non ha distrutto tutto.

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.