Gionata mondiale del rene, Nefrologia a porte aperte alla Cobellis

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Giunge alla settima edizione il tradizionale appuntamento con la prevenzione, ideato e coordinato dal Dott. Giovanni Mugnani, presso la Casa di Cura “ Prof. Dott. Luigi Cobellis “ di Vallo della Lucania.

Il 9 marzo verrà celebrata la giornata mondiale del rene, giornata internazionale della prevenzione delle malattie renali. In tale occasione verrà effettuato uno screening gratuito con personale medico e paramedico qualificato.

Lo screening prevede la visita medica con la  misurazione della pressione arteriosa, del peso corporeo e della circonferenza vita, il prelievo  ematico per il calcolo della funzionalità renale con l’ MDRD formula, l’ esame delle urine con la lettura del sedimento al microscopio ed, infine, l’ecografia renale e vescicale.

L’evento è rivolto a tutti, e, in particolar modo, a coloro che sono maggiormente esposti a rischio di malattie renali, ovvero gli anziani ultrasessantenni, gli ipertesi e i soggetti affetti da patologie cardiovascolari, i diabetici, gli abituali assuntori di farmaci anti-infiammatori ed infine coloro che hanno una familiarità per le malattie renali.

L’obiettivo principale della Giornata Mondiale del Rene è quello di aumentare l’attenzione dell’opinione pubblica nei confronti delle malattie renali, che sono subdole, diffuse e pericolose, ma in molti casi si possono prevenire. E, qualora insorte, è possibile rallentarne l’evoluzione quanto più la diagnosi è precoce.

Le malattie renali colpiscono in modo silenzioso e spesso progressivo, potendo giungere sino alla fase piu’ avanzata di fronte alla quale non resta che far ricorso alla dialisi o al trapianto.

Il 10% della popolazione è affetta da un danno renale e spesso non lo sa. In particolare, le persone affette da obesità, da diabete mellito e da ipertensione arteriosa sono tra quelle più a rischio di sviluppare malattia renale. Il loro numero nella sola Italia è impressionante: 15 milioni gli ipertesi, 5 milioni i diabetici e 10 milioni gli obesi. Nel mondo le persone in dialisi cronica sono 2 milioni e mezzo (di cui circa 50.000 in Italia) e il 70% dei dializzati nel mondo sono diabetici e/o ipertesi.

Le visite saranno accompagnate dalla consegna da parte del personale medico di opuscoli sulle malattie renali che tendono a sensibilizzare l’utenza sull’importanza della prevenzione con la modifica del proprio stile di vita attraverso una corretta alimentazione e una adeguata attivita’ fisica quotidiana.

Per prevenire le malattie renali basta poco: è raccomandato lo screening annuale con un prelievo di sangue ed un semplice esame delle urine. Consigliabile è la misurazione della pressione arteriosa ed un’ecografia renale.

 

 

 

Dott. Giovanni Mugnani

Responsabile UF di Nefrologia ed Emodialisi

Centro per la prevenzione e la cura delle malattie renali

Casa di Cura “ Prof. Dott. Luigi Cobellis ” Vallo della Lucania (Sa)

per info e prenotazioni: 0974.75888  interno 209  ( 09.00 – 17.00 ).

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.