La Salernitana ritrova i gemelli del gol: battuto il Brescia 2-0

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
2
Stampa
Vittoria doveva essere e vittoria è stata. Con il risultato all’inglese la Salernitana si libera dell’ostacolo Brescia e torna a sorridere all’Arechi. Primo tempo con i granata pericolosi con l’esordiente (dal primo minuto) Sprocati che fa il bello e il cattivo tempo ma gol ancora lontano in casa salernitana. Nella ripresa Rosina accende la luce e innesca Coda che tutto solo batte Minelli.

La Salernitana abbassa il baricentro e il Brescia prova la rimonta ma il neo entrato Bonazzoli si fa ipnotizzare da Gomis e spreca e cosi Donnarumma, entrato proprio in luogo di Sprocati, prima sciupa e poi punisce la disattenta difesa lombarda per un 2-0 liberatorio. Rondinelle che terminano in dieci per il rosso al Blanchard e mister Brocchi ormai al capolinea con la sua avventura. Bollini invece mette tre bulloni importanti alla sua di panchina.

Salernitana in campo dunque oggi pomeriggio alle 15 contro i lombardi. In palio punti pesanti per la salvezza. Salernitana-Brescia è una partita che vale doppio. Uno scontro diretto in ottica salvezza sebbene siamo solo alla nona giornata di ritorno del campionato cadetto. Appena due punti dividono le due squadre in classifica. Bollini deve fare i conti con squalifiche e infortuni ma conferma il 4-3-3.

Nel tridente Rosina (escluso a Benevento) e Sprocati con Coda in mezzo. A centrocampo la rivoluzione maggiore viste le assenze di Odjer e Improta (squalificati) e Busellato (infortunato). Minala, non al meglio è l’unico superstite della mediana e agirà da mezzala destra con Ronaldo in cabina di regia e Zito sul fronte sinistro. In difesa torna Vitale a sinistra mentre Perico agirà a destra con esclusione di Bittante. A centro del pacchetto arretrato Bernardini e Tuia.

Sarà 3-5-2 invece per gli uomini di Brocchi che con il suo Brescia giunge all’Arechi con l’obiettivo primario di non perdere. Dinanzi a Minelli tra i pali ci sono Romagna, Blanchard e Calabresi in difesa. Il play basso sarà Martinelli con reparto completato da Untersee, Dall’Oglio, Ndoj e Coly. In avanti, spazio alla coppia Torregrossa-Caracciolo. Indisponibili Pinzi, Somma e Bisoli, tutti infortunati.

Bollini che proprio oggi brinda alle 100 panchine tra i professionisti ieri ha ricevuto la visita di Marco Mezzaroma che ha assistito all’allenamento di rifinitura e cenato con la squadra.

Arbitra Serra di Torino dinanzi ad una cornice di pubblico non certo degna delle migliori occasioni, anche se dopo il pari di Benevento qualche presenza in più si registra. Rinnovata l’amicizia tra le due tifoserie nata in occasione della tragica scomparsa del tifoso lombardo caduto sulle gradinate dell’Arechi venti anni fa andando in coma per molte settimane prima poi di spegnersi all’ospedale Ruggi. Presenti anche dei tifosi italo-canadesi di Toronto giunti in Italia anche per assistere a Napoli-Real di martedì scorso.

LA PARTITA.  Giornata di sole sull’Arechi ma temperature frizzanti per un vento teso di tramontana che nella notte ha causato in città non pochi problemi. Squadre in campo con le casacche solite da casa e da trasferta. Partita che inizia in ritardo per un guasto alla bandierina del segnalinee che viene sostituita. Partono con intraprendenza le rondinelle di Brocchi. Salernitana in fase di studio fino al 10’ quando si procura un corner liberato dalla difesa lombarda. Al 13’ Minelli stava per fare una frittata con Coda in agguato poi riesce a rimediare. La squadra di Bollini inizia a spingere soprattutto sulla sinistra con Sprocati e Vitale.

Al 20’ buona discesa di Zito e Rosina ma gli esterni granata non trovano Coda a centro area. Padroni di casa vicini al vantaggio due minuti dopo con Coda che innesca Sprocati che batte a botta sicura ma Minelli compie il miracolo. Risponde il Brescia al 26’ con una girata pericolosa di Torregrossa sulla quale Gomis fa buona guardia. Ancora Sprocati al 28’ lavora un buon pallone per Rosina che manca la giocata, poi Coda non trova lo spunto buono. Primo giallo del match per Calabresi che abbatte al limite Sprocati. Punizione buona per Ronaldo che però conclude sulla barriera. Ospiti sempre pericolosi con il solito Torregrossa al 35’. La Salernitana fa possesso e giro palla ma non riesce mai ad affondare con decisione. Termina cosi una prima frazione vivace ma con poche emozioni.

SECONDO TEMPO. Ripresa che comincia con le squadre in campo con gli stessi undici. Partita che comincia subito con intensità Al 2’ Calcio di punizione per il Brescia in zona d’attacco. Dall’Oglio, mette un pallone teso al centro, Gomis non esce e Calabresi da due passi alza incredibilmente il pallone. La Salernitana risponde un minuto dopo: Sprocati al centro per Coda, che non aggancia il pallone, la difesa allontana. Sfera che arriva a Ronaldo, conclusione potente da fuori, para Minelli.

Al 10’ buona giocata di Minala che si procura un interessante punizione, che Rosina calibra in area per Tuia che non impatta bene la sfera. Ci prova ancora un guizzante Sprocati dopo 30 secondi ma è chiuso dalla difesa lombarda. Ma il gol è maturo e arriva al 12’: lancio al bacio di Rosina per Coda a centro area che ci mette la punta per anticipare Minelli in uscita e la sfera accompagnata dal vento termina in rete per la gioia degli ottomila dell’Arechi. Al quarto d’ora in ripartenza Coda e Sprocati sprecano il raddoppio.

espulsioneIntanto dopo Coly e Calabresi anche Martinelli sul taccuino dell’arbitro. Proprio Calabresi esce per Bonazzoli con Brocchi che passa dunque al tridente. Bollini rafforza gli ormeggi inserendo Della Rocca per Rosina. Giallo anche per Tuia per intervento proprio su Bonazzoli cosi come Ronaldo qualche minuto dopo. Il Brescia gioca anche la carta Ferrante per Torregrossa mentre Bollini inserisce Donnarumma per un esausto Sprocati. Caracciolo mette i brividi a Gomis che blocca con sicurezza. Salernitana pericolosa con Vitale in progressione che crossa per Coda che tutto solo ciabatta la conclusione. Brocchi si gioca anche la carta Sbrissa per Ndoy.

Al 35’ Bonazzoli sciupa il pari di testa da due passi con Gomis che compie il miracolo di piede. La formazione di casa sfiora il raddoppio con Donnarumma che spreca un invitante palla da buona posizione. Raddoppio solo posticipato di qualche minuto. Da calcio d’angolo lo stesso Donnarumma anticipa Blanchard di testa e batte Minelli per un 2-0 voluto e cercato. Esultanza rabbiosa del bomber di Torre Annunziata. Il Brescia sbanda e Blanchard fa fallo da ultimo uomo su Coda e finisce anzi tempo sotto la doccia: punizione proprio di Coda che termina fuori. Intanto esce Ronaldo per Bittante. Dopo quattro minuti di recupero termina con una vittoria importante e liberatoria la partita della squadra granata. Bollini salda la sua panchina.

SALERNITANA-BRESCIA 2-0

SALERNITANA (4-3-3): Gomis; Perico, Tuia, Bernardini, Vitale; Minala, Ronaldo (44′ st Bittante), Zito; Rosina (18′ st Della Rocca), Coda, Sprocati (30′ st Donnarumma). A disposizione: Terracciano, Schiavi, Luiz Felipe, Garofalo, Grillo, Joao Silva. Allenatore: Alberto Bollini
BRESCIA (3-5-2): Minelli; Romagna, Blanchard, Calabresi (17′ st Bonazzoli); Untersee, Dall’Oglio, Martinelli, Ndoj (33′ st Sbrissa), Coly; Torregrossa (26′ st Ferrante), Caracciolo. A disposizione: Arcari, Lancini, Prce, Crociata, Mauri, Modic. Allenatore: Cristian Brocchi

Arbitro: Marco Serra di Torino.
Assistenti: Tarcisio Villa (sez. Rimini) – Alfonso D’Apice (sez. Parma).

IV uomo: Giovanni Nicoletti (sez. Catanzaro).

Reti: 10′ st Coda, 41′ st Donnarumma.

Note: Ammoniti: Calabresi, Coly, Martinelli, Tuia, Ronaldo

Espulsione: 42′ st Blanchard

Calci d’angolo: Salernitana: 7 – Brescia: 2

Recupero: 1′ pt – 4′ st

Spettatori: 8580

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

2 COMMENTI

  1. Cara Teresa, io invece ti dico che se Bollini avesse il coraggio di tenere fuori Rosina, quando non c’e’ la squadra e’ piu’ disciplinata e coesa, e avesse l’intelligenza di far giocare Donnarumma, sarebbe un allenatore di un altro spessore, maggiormente apprezzato e stimato.

  2. Io schierei Coda/Donnarumma/Sprocati in attacco e Rosina e Zito esterni offensivi alti , centrocampo nessuno (tanto quelli che abbiamo nemmeno servono a nulla,vedi Ojer unico discreto che si fa espellere da pivello) e difesa a 5. Vincimm tutt’ e partit

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.