Rogo ecoballe rifiuti nel Casertano, si solleva nube nera

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
1
Stampa
Incendio al sito di ecoballe di Villa Literno (Caserta), dove è in corso la rimozione dei rifiuti da parte di una società incaricata dalla Regione. Nell’area interessata (a ridosso del sito di stoccaggio di Taverna del Re, al confine con la provincia di Napoli), di circa 3mila metri quadrati, sono a lavoro 20 uomini dei Vigili del Fuoco, facenti parte di tre squadre del Comando Provinciale di Caserta; sul posto anche tre autobotti, di cui una proveniente dal Comando Provinciale di Napoli.

Questa mattina una nube nera ha destato preoccupazione tra la popolazione di Villa Literno, sebbene il sito sia ubicato all’esterno del perimetro cittadino; con il passare delle ore la situazione è migliorata.

“Stanotte alle 4 – racconta il capogruppo di Campania Libera-Psi- Davvero Verdi Francesco Emilio Borrelli membro della commissione speciale Terra dei Fuochi – la Regione Campania è stata avvisata da Vibeco di un incendio al Lotto 5 a Villa Literno che si è verificato circa all’una di notte. Alle 9 è stato eseguito un sopralluogo guidato dal funzionario regionale Giuliano Morlando.

Per spegnere il rogo sono intervenute diverse squadre dei VVFF. La piazzola 5 dove era in corso lo smantellamento e l’imballaggio di rifiuti ad opera proprio della Vibeco vincitrice di regolare gara d’appalto è andata totalmente a fuoco. Dai primi elementi raccolti l’azione è stata quasi certamente di natura dolosa e per questo proporremo per il futuro una vigilanza armata in continuum, anche di tipo militare, per scongiurare l’escalation del problema. E’ possibile che la camorra e le ecomafie nei prossimi mesi tenteranno di fermare in tutti i modi la rimozione delle ecoballe dalla Campania.

Per questo abbiamo chiesto al Presidente De Luca e al vice Bonavitacola di chiedere alle prefetture di Napoli e Caserta un controllo straordinario delle aree interessate alle rimozioni per evitare intimidazioni, pressioni di stampo camorristico e roghi al fine di impedire lo smantellamento delle milioni di ecoballe presenti su questi territori spesso da decenni e fruttate affari milionari alla criminalità”.

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

1 COMMENTO

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.