Santa Marina (SA): via libera al Piano sociale di Zona Ambito Salerno 9

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Accordo raggiunto tra il Comune di Santa Marina e il Comune capofila per il Piano sociale di Zona Ambito Salerno 9, il Sindaco Giovanni Fortunato, ha approvato la convenzione per la gestione associata dei servizi sociali e lunedì mattina, la convenzione sottoscritta anche dal Comune di Santa Marina, sarà inviata in Regione, per ottenere l’approvazione e l’erogazione delle risorse necessarie a garantire i servizi sociali ai cittadini dei sedici comuni dell’ambito.

Durante l’incontro del Coordinamento Istituzionale dei Sindaci dell’ambito S9, che si è svolto lunedì 20 marzo presso i locali del Centro polifunzionale a Sapri, sono state vagliate le proposte avanzate dal Comune di Santa Marina:

 

Per il funzionamento della struttura:

1)    Il tempestivo trasferimento di tutti gli uffici, e relativi archivi, presso la sede istituzionale del Piano di zona – Ambito S9 di via F. Gioia in Sapri

2)    L’attivazione dell’ufficio di protocollo, a servizio delle sole attività sociali d’ambito, da ubicarsi presso la sede istituzionale del Piano di zona – Ambito S9 di via F. Gioia in Sapri

3)    Di rendere visibili in maniera permanente tutti gli atti in pubblicazione all’albo on line del Piano sociale di zona – Ambito S9

Per la programmazione dei fondi triennalità 2016-2018:

4)    Richiedere all’Ente Provincia di Salerno, stante l’occupazione di alcuni locali della sede del PdZ S9 di via F. Gioia, il versamento del regolare canone d’affitto da prevedersi in bilancio e destinarsi all’assistenza domiciliare sociale

5)    La restituzione ai Comuni, in termini dei servizi richiesti, dell’intera compartecipazione finanziaria da destinarsi all’assistenza domiciliare sociale, di aiuto al reddito e di borse lavoro

6)    Di sostituire la spesa prevista all’acquisto di voucher, pari ad € 8.545,07, con il potenziamento dei fondi da destinarsi al sostegno alle invalidità gravi;

7)    In coerenza con le linee guida per l’attuazione dei progetti S.I.A.:

  1. a) Ridurre la spesa per il segretariato sociale da € 72.054,72 a complessivi € 12.000,00
  2. b) Ridurre la spesa per il funzionamento dell’UDP da € 84.069,84 a complessivi € 14.000,00

destinando le restanti somme, pari ad € 130.124,56, ai progetti di inclusione sociale quali: borse lavoro, aiuto al reddito ed, in generale, misure di contrasto alla povertà, aiuto agli anziani in difficoltà, ai disabili, al sostegno socio-educativo degli adolescenti, alle donne vittime di abusi, ai soggetti in dipendenza patologica;

8)    L’attivazione dei necessari sportelli di front-office del PdZ da attivarsi presso tutti i Comuni per informazione ed orientamento dei servizi a favore delle persone in stato di bisogno

Degli 8 punti il Coordinamento Istituzionale ha condiviso i seguenti:

1)    Il tempestivo trasferimento di tutti gli uffici, e relativi archivi, presso la sede istituzionale del Piano di zona – Ambito S9 di via F. Gioia in Sapri

2)    L’attivazione dell’ufficio di protocollo, a servizio delle sole attività sociali d’ambito, da ubicarsi presso la sede istituzionale del Piano di zona – Ambito S9 di via F. Gioia in Sapri

3)    Di rendere visibili in maniera permanente tutti gli atti in pubblicazione all’albo on line del Piano sociale di zona – Ambito S9

5)    La restituzione ai Comuni, in termini dei servizi richiesti, dell’intera compartecipazione finanziaria da destinarsi all’assistenza domiciliare sociale, di aiuto al reddito e di borse lavoro

8)    L’attivazione dei necessari sportelli di front-office del PdZ da attivarsi presso tutti i Comuni per informazione ed orientamento dei servizi a favore delle persone in stato di bisogno

I tre punti rimanenti saranno verificati nel prossimo incontro che si terrà domani sera.

“Sono soddisfatto dei risultati raggiunti nell’incontro di ieri sera –ha dichiarato il primo cittadino di Santa Marina Giovanni Fortunato- condivido nell’insieme la programmazione approvata, che ritengo vicina ai reali bisogni della popolazione. Il mio intento è sempre stato questo, lavorare affinché il coordinamento del Piano di Zona fosse realmente rispondente alle esigenze delle persone bisognose. Penso che la strada intrapresa ieri sera proceda davvero in questa direzione e se la rotta sarà sempre questa, continuerò ad essere pienamente disponibile, affinché gli interessi del Piano sociale di Zona S9, siano sempre più lontani dalla politica e più vicini ai cittadini bisognosi”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.