Dopo il Pisa in arrivo penalità per Latina e Avellino. Lotta salvezza già chiusa?

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
2
Stampa
Tempo di penalizzazioni in serie B. Venerdì a Roma l’udienza relativa ai fatti che sarebbero accaduti nel 2014 ad Avellino e che vedrebbero coinvolti i calciatori Izzo, Millesi e Pini, oltre al club deferito per responsabilità oggettiva. In arrivo, per l’Avellino, se tutto sarà confermato, cinque punti di penalizzazione da scontare in questo campionato. Ma non è finita perché presto verranno penalizzati anche Latina e Pisa, il tutto si dovrebbe svolgere nelle seguenti modalità: un punto di penalizzazione per la società toscana a breve per l’Irpef del 16 ottobre non pagata, anche se Corrado sta preparando una memoria difensiva tutta da valutare. Poi previsti altri due punti di penalizzazione per gli stipendi non pagati al 16 dicembre e relativi ad ottobre e novembre e infine uno per la recidiva. Il Pisa viaggia quindi fra i tre e i quattro punti di penalizzazione da scontare in questa stagione.

Il 23 marzo toccherà al Latina, per il ricorso della Procura Federale sul ritardo nel procedimento relativo ai pagamenti del 18 aprile 2016. Previsti uno o due di penalizzazione, poi se ne aggiungeranno altri due per gli stipendi di ottobre e novembre non pagati. A fine campionato prevista un’altra penalizzazione di due punti per le mensilità di dicembre e gennaio non pagate al 16 febbraio più uno per la recidiva. Il regolamento prevede infatti che fino agli stipendi del 16 febbraio venga applicata una penalizzazione nella stagione in corso. Per le retribuzioni successive invece la penalità è rimandata al campionato che verrà. Aria di penalizzazioni in serie B: cinque punti per l’Avellino, quattro per il Pisa e cinque o sei per il Latina. E la classifica, entro la fine del campionato, è destinata a cambiare forse discorso retrocessione quasi archiviato?

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

2 COMMENTI

  1. Il Latina è già fallito. Gli è stato ‘concesso’ però di finire il questo campionato. I nostri auguri di ricominciare in LEGAPRO. Altro discorso per la serie D.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.