Gomis imbattuto da 190 minuti, Bollini ha saputo registrare la difesa

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Contro l’Entella è arrivato il terzo risultato utile di fila per la Salernitana che, per la seconda partita consecutiva, è riuscita a mantenere inviolata la propria porta (una “impresa” già riuscita ai granata tra la 5^ e la 6^ giornata d’andata e tra la 11^ e la 12^ giornata, quando tra i pali c’era ancora Pietro Terracciano). I granata non hanno mai chiuso tre gare in fila senza reti al passivo. Stavolta ad uscire per due volte imbattuto è stato Alfred Gomis, il quale deve ringraziare anche la doppia segnalazione del collaboratore di Pinzani, che ha annulato le due reti realizzate da Caputo.

Gomis non subisce reti da quasi 190 minuti e ora lancia l’assalto al record di imbattibilità stagionale del collega Terracciano (fermatosi a quota 300 minuti). Da quando è approdato a Salerno, all’inizio del girone di ritorno, il portiere di proprietà del Torino ha incassato 7 reti in 10 partite, facendo registrare una media di meno di un gol subito per gara, mentre nel girone d’andata Terracciano ne aveva presi 27 in 21 incontri (ben più di 1 di media per gara). In generale, con l’arrivo di Bollini in panchina il rendimento difensivo della Salernitana è cresciuto tantissimo. Il terrore dei calci piazzati e dei troppi gol subiti su situazione di palla inattiva è un ricordo sbiadito.

Merito, oltre che dell’ingaggio di un portiere d’esperienza, anche del duro lavoro settimanale fatto svolgere ai suoi ragazzi dall’allenatore, che ha saputo restituire serenità a tutto il reparto, sapientemente guidato da Bernardini, rilanciando anche gli elementi che nel corso del girone d’andata avevano deluso. I numeri sono dalla parte della nuova Salernitana: quella dello scorso anno a questo punto della stagione aveva già incassato qualcosa come 47 reti, quella attuale è a quota 34 (13 in meno) e ci sono buone speranze che chiuda la stagione regolare con un bottino molto meno pesante di quello dello scorso anno (quando la truppa di Menichini chiuse con 62 reti sul groppone).

Per fare un ulteriore salto di qualità, i difensori potrebbero cercare di dare un contributo pure in termini di gol segnati, sui calci d’angolo e sulle punizioni: finora a bersaglio sono andati solo Luiz Felipe, Perico (1 gol a testa) e Vitale (autore di 2 reti), ma anche gli altri centrali hanno nelle loro corde qualche centro all’attivo. Intanto, Tuia, tra i migliori e i più attenti in campo a Chiavari, gongola per aver consegnato a Coda il secondo assist vincente di questo campionato. Non male, questo sì, per un difensore centrale.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.