Salerno: rimosso l’autovelox sulla tangenziale, almeno per ora

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
11
Stampa
Alla notizia dell’installazione dei cartelli che avvisavano del rilevatore di velocità e del posizionamento del box con all’interno la telecamera per l’autovelox si erano sollevate non poche critiche da parte degli automobilisti salernitani che percorrono quotidianamente la tangenziale di Salerno in direzione nord.

La notizia di oggi è che sono scomparsi sia i cartelli che il box. Per ora, e soltanto per ora niente autovelox anche perchè sarebbe stato inutile applicarlo con il restringimento della carreggiata per via dei lavori al viadotto.

La «scatola blu» con le fotocamere pronte ad immortalare gli automobilisti indisciplinati entreranno comunque in funzione a breve quando termineranno i lavori in tangenziale (entro metà aprile). Nel frattempo restano accese le discussioni sui limiti di velocità e sulla posizione dell’autovelox all’altezza di Sala Abbagnano punto strategico individuato per immortalare gli amanti della velocità. Il tratto presenta una cartellonistica che indica un limite orario di velocità di 90 km che dopo pochi metri diventa di 50 all’imbocco della galleria. Margine troppo ristretto di frenata e rischio concreto di tamponamenti per rallentamenti improvvisi in prossimità della scatola blu.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

11 COMMENTI

  1. E’ stato scritto nell’articolo…al momento inutile perchè le macchine non camminano, anzi anche oggi c’è stato l’inferno!! che tengono a fare li la macchinetta mangia soldi dello stato?quello è uno strumento per arricchire i comuni che affogano nei debiti per mala gestione, come Salerno!

  2. Sono ridicoli, decidano o le tasse o le multe non hanno ancora capito che le famiglie sono in forte crisi.

  3. Vai piano “sempre io” che se ti schianti tu da solo è un conto, se coinvolgi gli altri diventa un problema. Se rispetti i limiti non hai NULLA DA TEMERE e nessun comune si arricchisce e nessuna macchinetta si mangia i tuoi soldi.

  4. La notizia che lungo la tangenziale di Salerno saranno installati numerosi autovelox è assolutamente infondata. Il dispositivo installato in prossimità dello svincolo di Sala Abbagnano, direzione nord, doveva salvaguardare l’incolumità dei lavoratori del cantiere posto 100 metri dopo e quella degli automobilisti, dissuadendo quest’ultimi dall’approcciare il restringimento di carreggiata a velocità eccessiva (quando il traffico è meno sostenuto, numerosi veicoli arrivano in quel punto della tangenziale lanciati a velocità ben superiori ai 100 kmh!!!). Ora, in un paese in cui, a causa degli incidenti stradali, in un anno circa 3.300 – tra donne, bambini e uomini – muoiono e oltre 200.000 restano feriti, a causa degli articoli imprecisi e delle numerose inconsapevoli condivisioni e proteste, è stata decisa la rimozione del dispositivo; spero non succeda, ma se dovesse accadere un incidente, questa volta la responsabilità delle conseguenze sarà attribuibile anche all’informazione non corretta e alla facilità con cui tanti individui “normali”, senza approfondire informandosi, alimentano proteste infondate influenzando scelte non opportune. Vi invito a visitare il sito https://www.vittimestrada.org/“

  5. Luca: ma cosa vuoi approfondire? sei tu che devi guardarti intorno e capire la realtà del discorso sugli autovelox e sui sistemi automatici di rilevamento e sanzionamento! Un esempio, da anni, sulla tangenziale è presente un limite a 50, senza cantieri, senza restringimenti, senza immissioni particolari, nulla; ti pare normale? e sulla lungoirno dopo il primo ponte?? limite 30! altro esempio, la zona di via ligea per anni ha avuto un limite a 30 ora mi pare che sia 40, ma hai provato a camminare in condizioni normali a 25 su quella strada?? è assurdo, come è assurda e fine a sé stessa la frase “i limiti vanno rispettati”. Il 50 non esiste più in città da quando sono apparsi i bancomat del comune, guarda caso..

    I limiti vanno rispettati quando sono frutto di reali pericoli e condizioni delle strade, NON quando sono artificiosamente abbassati giusto in prossimità degli autovelox o per coprire mancanze di chi dovrebbe fare manutenzione. Inutile agitare quello spauracchio del morto ogni secondo, non attacca più, perchè poi la gente si ritrova la multa a casa presa a 46kmh o a 55, per citare due casi di due amici che me hanno parlato proprio ieri..

    Se tu provassi a camminare rispettando alla lettera TUTTI i limiti sicuramente creeresti vari incidenti, provaci! Da 90 ti portano a 40.. in teoria dovresti inchiodare l’auto..

    Se c’è un cantiere lo si segnala per BENE, si mettono bande sonore a terra, oppure dossi artificiali di vario tipo, i mezzi ci sono, ma ovviamente tutti quelli che ho detto non portano neanche un euro, e quindi giù a sparare multe e giustificazioni come quelle apportate da te, le quali saranno pure vere in senso lato, ma non tengono conto in alcun modo dei problemi reali e dei reati in molti casi commessi dai comuni, amministratori e gestori delle strade.
    E tutto questo non è per giustificare quelli che davvero infrangono il codice! ma non sono certamente quelli che vanno a 34kmh a v.ligea.. (il quali secondo il tuo ragionamento sono pazzi fuorilegge da sanzionare, visto che c’è il limite a 30 e non lo rispettano. Vorrei vederti, sì proprio a te, camminare a 25 lì!)

  6. Caro Ugo, io ho vissuto in Germania, a Monaco di Baviera. Le strade sono ben più grandi, migliori e in condizione ottime eppure il limite stradale di velocità oscilla dai 30 km/h ai 60 km/h. I limiti di velocità sono imposti dalla legge e non interpretabili. Se a Salerno non è previsto lo studio della viabilità per rendere il traffico adeguato alle condizioni urbanistiche della città, ciò non giustifica il non rispettare la legge. Se ci fossero state le forze dell’ordine a far rispettare i limiti ogni volta che si infrangono, allora tu guideresti correttamente senza lamentarti. Si può frenare da 70 km/h (è quello il limite infatti) a 50 km/h senza inchiodare prima della galleria. Il mio professore di matematica diceva che chi va di fretta è perché è spinto dalla pulsione di poter governare il tempo, ma questo ovviamente è impossibile. Luca ha perfettamente ragione, per fretta di un altro (libero di andarsi ad ammazzare in un guard-rail) non si può far rischiare la vita agli altri. Comportiamoci più civilmente e ricordiamo che chi rispetta la legge non va incontro a sanzioni. Finiamola di interpretare la legge: si rispetta e basta!

  7. Caro sig. Leggiecapisci, leggi e capisci TU: i limiti sono imposti dalla legge ma la legge viene fatta e fatta applicare da uomini, non da Dio! e questi uomini hanno tutto l’interesse a prendersi licenze..questo lo capisci o servono esempi di condanne penali in merito??

    Premesso che se uno ha una patente si presume che sia in grado di capire quale sia la velocità da mantenere, i cartelli sono messi a caso molto spesso, o in maniera ingannevole: infatti il normale limite di 50 (conforme alle caratteristiche tecniche della strada) in città diventa sempre 40 o 30 quando c’è l’autovelox, ci arrivi? lo sai? lo vedi? è normale?
    Poi ci sono i cartelli dimenticati per strada come pure que quelli in contraddizione tra loro (es. fine limite a 100 quando il limite era 70);
    In Germania ci sono autostrade SENZA limiti e non per questo piene di morti;
    Sulla tangenziale, il cui limite ordinario (PER LEGGE) è 110 (non lo dimenticare) qui da noi varia tra i 90 a meno di 50, è normale? per me NO, visto che è stata progettata per quello! quindi o lo cambiano per coprire condizioni carenti o per fare le multe.
    Decelerare improvvisamente anche da 70 a 50, se sei incolonnato, è un rischio enorme, soprattutto quando non corrisponde a nessun impedimento reale, ma solo arbitrario. Inoltre sulle autostrade si vedono anche limiti a 20, quando tutti vanno senza rischio alcuno a 60-70: cartello dimenticato lì..
    Non ti ha mai incuriosito questo proliferare di limiti mentre prima degli autovelox c’erano i classici 50, 110 e 130?

    Ecco, le leggi si rispettano? ma perchè i Comuni, Vigili e concessionarie per primi NON LI RISPETTANO?
    Chi rispetta la legge non va incontro a sanzioni? questo lo dici TU e ti sbagli: l’auto dei vigili che ti passa vicino con lo streetcontrol, ti vede che sei in fermata, alla guida e motorea acceso, e NON SI FERMA A CONTESTARE inviandoti la multa sai cosa comporta?? che chi rispetta la legge riceve la multa!
    L’ausiliario della partecipata che ti fa una multa da 30 euro per mancato pagamento del parcheggio quando poi hai pagato ma hai ritardato, è un illecito sancito dalla Cassazione!
    L’autovelox che per legge deve essere segnalato ma viene nascosto dietro ai cespugli, è un illecito.
    I comuni che m ettono a bilancio PREVENTIVO anche per centinaia di migliaia di euro i proventi delle multe, puzza come cosa, no?
    Ti è più chiaro?

    Infine, conosco sempre più persone che mi parlano di multe su strada libera a 45kmh, fatte da autovelox e cartelli temporanei piazzati ad hoc, questo pure è normale? E comunque, a noi della Germania ce ne frega poco, non è che tutto ciò che fanno loro debba essere perfetto, anzi, nella storia ne hanno combinate di tutti i colori e ancora continuano. La legge si rispetta ma se fosse perfetta e applicata alla perfezione da tutti, e così non è. Un cartello di stop e svolta a sinistra obbligatoria sai dove l’ho trovato? alla fine di una strada sbarrata con un fosso da un lato e un muro dall’altro, e null’altro: immagino che tu avresti proseguito no?! la legge si rispetta! Auguri.

  8. Perché non si fa qualcosa in direzione nord quando si deve uscire a salerno centro dopo la galleria,si crea sempre traffico tra chi deve uscire e chi deve continuare verso vietri con l’autostrada,traffico che inizia da metà galleria molto pericoloso,si trovano auto ferme,per chi lo sa che è del posto va sempre cauto,ma non è normale che una corsia venga usata come corsia di decelerazione,e molto pericoloso.

  9. Ugo, condivido alcune delle cose che dici, specie sull’apposizione dei limiti di velocità localizzati spesso stabiliti “di istinto”, quando c’è una specifica Direttiva del MIT (la 777 del 27/04/2006) “sulla corretta ed uniforme applicazione delle norme del codice della strada in materia di segnaletica e criteri per l’installazione e la manutenzione”. La segnaletica stradale è semplice ma non è banale; per essere utile deve rispondere a criteri di uniformità, coerenza e congruenza; Tutti i segnali stradali devono essere progettati e posti in opera allo scopo di rendere nota agli utenti della strada la situazione di disciplina della circolazione presente su quella determinata strada o tratto di essa; purtroppo, spesso non è così. Però io non stavo generalizzando, il mio commento si riferiva esclusivamente al caso specifico (rilevatore della velocità in prossimità dello svincolo di Sala Abbagnano), che è stato posto per il motivo che ho descritto (e non come dice l’articolo: … il primo di una serie sulla Tangenziale). Da tanti anni lavoro su strada e parlo per esperienza, non “agito lo spauracchio del morto ogni secondo”, i numeri parlano da soli, 9 morti e oltre 600 feriti ogni giorno: forse non a tutti fanno effetto,ma a me questi numeri procurano angoscia. PS: comunque le “bande sonore” su una tangenziale non ti farebbero piacere se abitassi nei pressi (non dormiresti più per il rumore), e “i dossi artificiali possono essere posti in opera solo su strade residenziali, nei parchi pubblici e privati, nei residences, ecc.; possono essere installati in serie e devono essere presegnalati. Ne è vietato l’impiego sulle strade che costituiscono itinerari preferenziali dei veicoli normalmente impiegati per servizi di soccorso o di pronto intervento. Art. 179 comma 5 del regolamento di esecuzione del Codice della Strada.

  10. Luca: ok, ma il mio era un modo per dire che non è possibile che ogni volta l’unica soluzione è quella di chiedere soldi (leggi rubare) ai cittadini sfruttando mezzi fuorilegge ed espedienti, visto che sono i comuni in primis che usano espedienti e scappatoie legali, che poi giustificano come “lotta a”

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.