Campania: il consiglio approva il collegato alla stabilita’ regionale 2017

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa

Il Consiglio Regionale della Campania, presieduto da Rosa D’Amelio,   ha approvato la questione di fiducia posta, ai sensi dell’art. 49 dello Statuto regionale, dal Presidente della Giunta regionale Vincenzo De Luca sul disegno di legge “Misure per l’efficientamento dell’azione amministrativa e l’attuazione degli obiettivi fissati dal DEFR 2017. Collegato alla stabilità regionale per il 2017”. Il testo di legge è stato approvato con 32 voti favorevoli e 14 contrari, su 46 votanti.

Il provvedimento è stato introdotto all’esame dell’Aula dal presidente della Commissione Bilancio Francesco Picarone che ha sottolineato:  “il Collegato è un provvedimento che pone in essere misure ed interventi finalizzati allo sviluppo, all’efficientamento amministrativo, alla razionalizzazione delle spese, alla tutela della salute, alla promozione dell’occupazione giovanile attraverso l’imprenditoria agricola giovanile,  a sostegno delle attività produttive ed artigianali” – ha sottolineato il ricordando “l’importante lavoro svolto dalla Commissione” . Prima di procedere alle votazioni, si è svolto il dibattito consiliare: “Il Collegato ha un impatto molto ridotto ed anche la questione di fiducia posta in maniera così drammatica è fuori luogo perché le opposizioni avevano presentato solo duecento emendamenti – ha detto il capo dell’opposizione di centrodestra Stefano Caldoro – sottolineando che “il ricorso alla questione di fiducia si giustifica solo se si tratta di provvedimenti urgenti o gravati da migliaia di emendamenti, caratteristiche che questo Collegato non ha.  La verità è, invece, che la fiducia viene posta per tenere compatta la maggioranza”. “Nel Collegato c’è una visione di sviluppo strategico per l’economia della nostra regione che si traduce in disposizioni in materia di economia e bonifica montana e per settori agricoli specifici come il nuovo modello di gestione dei castagneti e la valorizzazione del limone di Sorrento IGP estendendo le colture in altri comuni interessati” – ha sottolineato il consigliere segretario dell’ufficio di presidenza Vincenzo Maraio (Campania Libera, Psi, Davvero Verdi) che ha anche evidenziato “le importanti misure adottate nei settori della mobilità, contro la violenza sulle donne e a sostegno dell’artigianato di qualità che diventa filiera dell’artigianato di qualità attraverso le ‘botteghe-scuola’ mettendo a disposizione beni immobili regionali”.  “Oggi si vota la fiducia che denota la sfiducia da parte della stessa maggioranza e scrive la peggiore pagina di questa legislatura – ha detto la capogruppo del M5S Valeria Ciarambino – perché questo Collegato annienta le prerogative dei consiglieri regionali e le ragioni della trasparenza e del dibattito democratico. In Commissione bilancio – ha continuato –  il M5S, che aveva presentato settanta emendamenti di merito tutti a favore dei cittadini, ha rifiutato il metodo spartitorio che gli era stato proposto dalla maggioranza e condiviso dal centrodestra, confermando che il nostro movimento è l’unica opposizione in questo Consiglio regionale”.

“Il rating di legalità va a incentivare le imprese che puntano sulla legalità e adottano il codice etico, un segnale molto importante che caratterizza questo provvedimento che va nella direzione dello sviluppo e del lavoro giovanile” – ha evidenziato il capogruppo di De Luca Presidente, Carmine De Pascale.   “Questo Collegato è ‘spazzaproposte’ perché ha fatto fuori tutto il nostro lavoro positivo e costruttivo – ha detto la consigliera Monica Paolino (FI) – infatti i nostri emendamenti andavano nella direzione dello sviluppo e dell’occupazione. Ad esempio, sui Consorzi di bonifica avevamo proposto di adeguare la normativa vigente a quanto già sancito dalla Corte di Cassazione a sezioni unite per escludere dal pagamento i Comuni per i quali si tratta di un’imposta illegittima”.

 

Al termine dei lavori, il Consiglio ha osservato un minuto di silenzio per le vittime dell’attentato di Londra.

 

 

Questi, in sintesi, i punti salienti del Collegato alla Legge di stabilità regionale per il 2017:

TUTELA DELLA SALUTE

Vengono introdotte misure per migliorare i servizi ispettivi nel settore sanitario. E’ inutile rimarcare l’importanza di recuperare efficienza in questa attività di controllo. Molti più poteri al Presidente della Giunta, alla Giunta e all’Autorità politica per l’accesso ad atti ed informazioni pertinenti, accesso ai locali, sopralluoghi, con riscontro in termini certi dei provvedimenti adottati e delle misure prescritte, nonché definizione puntuale delle sanzioni per comportamenti omissivi, con ricadute sulla valutazione dei Direttori Generali.

Vengono definiti più adeguati criteri per l’accreditamento provvisorio delle strutture sanitarie e per distribuire più equamente sul   territorio   le prestazioni sanitarie, in particolare in favore delle strutture sanitarie del casertano;

Laboratori: misure per consentire un più flessibile e diluito adeguamento alle misure di accorpamento derivanti dal piano di rientro sanitario circa i termini per gli adempimenti intermedi.

Viene istituita una ricognizione di tutto il personale precario della sanità allo scopo di valutarne le condizioni di stabilizzazione, compatibilmente con la normativa vigente e il piano di rientro sanitario;

 

RAZIONALIZZAZIONE DELLA SPESA E TRASPARENZA

Viene sancito un obbligo di trasparenza volto alla pubblicazione annuale dei dati di chi percepisce un assegno vitalizio.

Sono stabilite misure per l’attuazione di un budget collegato al piano strategico di comunicazione istituzionale secondo gli standard previsti e l’obbligo del cronoprogramma per le delibere programmatiche   e che stabiliscono contributi

MISURE TRIBUTARIE

Misure di rafforzamento patrimoniale di asset di partecipazione in vista di fusioni e accorpamenti, nonché di rafforzamento, incremento e velocizzazione della riscossione dei tributi regionali.

PROGRAMMAZIONE LLPP

Vengono stabilite per il sostegno dello sviluppo sostenibile e degli acquisti pubblici verdi norme apposite nell’ambito delle attività di concessione, appalti pubblici e procedure d’appalto di enti erogatori nei settori dell’acqua, dell’energia, dei trasporti e dei servizi postali, lavori, servizi e forniture.

TUTELA DELLE ACQUE E BLOCCO TRIVELLAZIONI

E’ varata una norma di tutela dei bacini idrografici dell’appennino meridionale nelle aree di affioramento delle rocce carbonatiche così come perimetrate nella cartografia idrogeologica del Piano di Gestione delle Acque che comporta il divieto in tali aree di disposizione, prospezione, ricerca ed estrazione e stoccaggio di idrocarburi liquidi e gassosi. Norma di tutela in tutto l’appennino campano e di particolare effetto nel Vallo di Diano, a salvaguardia anche del bacino del Sele e del Tanagro.

ECONOMIA, BONIFICA MONTANA E PRODUZIONI AGRICOLE TIPICHE

Sono disposte norme di agevolazione per la coltivazione del castagno da frutto, e per la tutela della coltivazione del limone IGP di Sorrento e delle alberate aversane.

MISURE PER IL TRASPORTO PUBBLICO LOCALE   

Sono disposte misure per contenere l’evasione tariffaria e migliorare l’efficienza dei trasporti sia su ferro che su gomma.

 

ADISURC

Vengono definitivamente unificate le ADISU, per efficientare, riorganizzare e semplificare le azioni rivolte al sostegno del diritto allo studio.

SICUREZZA E LEGALITA’

Viene istituito il rating di legalità per le aziende della Regione Campania, incentivando tutte le imprese che operano nel rispetto del principio di legalità, favorendo comportamenti di correttezza trasparenza ed eticità. Tale assunto viene disposto anche per le società partecipate della regione. Viene istituito allo scopo un Fondo di 500.000,00 euro per 3 anni allo scopo di prevenire e contrastare la criminalità organizzata.

ATTIVITA PRODUTTIVE

E’ istituito l’osservatorio per le attività produttive per lo studio il monitoraggio e la ricerca di strategie di sviluppo regionale e analisi economiche.

Viene stanziato un Fondo per favorire le nuove attività produttive che si insediano in Campania destinato agli sgravi IRAP fino al 100% del valore dovuto;

CENTRI ANTIVIOLENZA

E’ istituito   un  registro  dei centri antiviolenza e accoglienza.

INTERVENTI PER LA VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO REGIONALE

Nei terreni e negli immobili di proprietà regionale individuati dalla Giunta per favorire l’agricoltura sociale e l’imprenditorialità giovanile.

INTERVENTO PER INDIVIDUARE IMMOBILI DESTINATI AD ATTIVITA’ ARTIGIANE

CULTURA

Istituito il Fondo per lo studio e la conoscenza della storia, economia e idee sociali del Mezzogiorno per valorizzare la cultura meridionalistica;

Rifinanziato il Fondo “Massimo Vignelli” per valorizzare il talento dei giovani campani nei settori del design artistico e industriale (Premio Vignelli)

Finanziamento di ulteriori 2.000.000.00 della legge n. 6 del 2007 (spettacolo);

Sostegno del piano di risanamento del Teatro San Carlo (+ 2.000.000,00)

 

 

 

 

 

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.