Resta paralizzata dopo un intervento chirurgico, 51enne chiede giustizia

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
1
Stampa
Vanno avanti le indagini per accertare eventuali responsabilità ed errori che hanno portato una 51enne a vivere il resto della propria vita paralizzata su una sedia a rotelle. E’ stata infatti respinta dal giudice per le indagini preliminari Stefano Berni Canani la richiesta di archiviazione per 24 neurochirurghi del Ruggi d’Aragona che eseguirono i due interventi a cui la donna fu sottoposta nell’estate del 2015 e gli altri medici che seguirono la degenza.

La donna che da oltre un anno e mezzo vive su una sedia a rotelle, paralizzata da un’ischemia che forse poteva essere evitata chiede giustizia

Due anni fa la signora arrivò in ospedale con un’aneurisma cerebrale. In sala operatoria il clipper che doveva bloccare l’aneurisma sarebbe stato collocato in un punto sbagliato, leggermente più in basso, con il risultato di arrecare più danni che benefici.

Nelle successive 48 ore le sue condizioni sono andate peggiorando, finché i medici non hanno deciso di operarla di nuovo. Dopo tredici giorni di terapia intensiva e un mese di ricovero al ritiro della cartella clinica la donna ha notato l’anomalia e presentato la denuncia ritenendo che quel secondo intervento, a due giorni dal primo, fosse il rimedio a un errore

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

1 COMMENTO

  1. Anche chi scrive è vittima di un errore chirurgico, infatti, nell’anno 2008 mi fu impiantato una protesi totale al ginocchi destro, il “sapiente chirurgo”, ex amico di famiglia da oltre 1/2 secolo, mi ha reciso in NERVO SCIATICO, per cui, sono costretto a deambulare con l’aiuto di un bastone ( PRATICAMENTE SONO ZOPPO), la sua esclusiva responsabilità è stata accertata da una consulenza MEDICO/LEGALE, ma, la cosa che mi ha più SCONVOLTO è che il ridetto “SAPIENTONE” NON HA AVUTO UN MINIMO DI SENSO CIVICO NEL RISCONTRARE UNA MIA RACCOMANDATA PERSONALE, NONOSTANTE HA PRONUNCIATO (se lo ha pronunciato) IL GIURAMENTO di IPPOCRATE.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.