Sarno: approvato con i soli voti della maggioranza il bilancio di previsione 2017

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Per la prima volta, un bilancio previsionale viene approvato a marzo, confermando un restringimento dei tempi in atto da ormai tre anni. In un rigido contesto nazionale in cui la contabilità dei comuni è minacciata dal rigore e dalla progressiva riduzione dei trasferimenti dello Stato, l’Amministrazione Canfora dà un grande segnale sulla tassazione. Sono invariate le aliquote Imu e Tasi e va al ribasso il prelievo Tari, che tocca soglie inimmaginabili ben inferiori al trend degli ultimi 8 anni. Risparmi per le famiglie e le utenze diverse, alcune delle quali toccheranno il limite storico minimo della tassazione.

Anche ridurre i costi notevolmente è una forma di agevolazione perché, spesso, la Tari è un costo radicale per numerosi esercizi. Per favorire la start up di nuove attività, è stata prevista l’esenzione dal pagamento del tributo per l’anno in corso per chi ne avvia una sul territorio. Entrano in vigore agevolazioni sociali come quella della riduzione della Tari per i portatori di handicap e la tassazione per le imprese riferita alle superfici di produzione. Questo si somma alle pertinenze delle abitazioni pagate a 0,45 centesimi e ai depositi degli esercizi commerciali tassati al 50 %. Dopo dieci anni, viene ridotta la Cosap per gli ambulanti per dare maggior respiro al settore che lo richiede.

In un bilancio che vede mezzo milione di ulteriori minori trasferimenti dello Stato e che deve garantire servizi è un grande risultato ottenuto. Sul fronte delle entrate, va sottolineata la scelta di rafforzare gli uffici dell’urbanistica per aumentare l’incasso degli oneri e dare respiro anche all’edilizia del territorio. Le risorse saranno utilizzate per le manutenzioni, dando priorità proprio alle scuole. E alcune di queste spese sono già in atto. In tre anni, sono state asfaltate Rione Sodano, via Sodano, Rione Europa, corso Vittorio Emanuele, migliorato la viabilità in via Muro d’Arce. Ora stanno lavorando a via Roma e seguiranno via Cappella Vecchia e piazza Sabotino, oltre che via Saltimatti. Verrà rifatto il viale Margherita.

Sulle scuole stiamo rifacendo i manti di impermeabilizzazione della scuola media Baccelli, scuola elementare di Lavorate, dove sono stati apportati anche altri accorgimenti per la sicurezza, l’Amendola, che è stata praticamente resa autonoma per l’energia elettrica. Senza dimenticare i fondi presi per le progettazioni della scuola elementare di Episcopio e per la scuola media di Lavorate, nonché per il completamento della De Amicis e la piazza di Lavorate con le risorse ex L. 219/81 sbloccate dal Ministero delle Infrastrutture.

Per la spesa sociale, ripartirà il settore con la creazione di una azienda consortile, incrementando anche la spesa sociale pro capite per aumentare i servizi. Intanto, un concreto ulteriore segnale è stato dato con le borse lavoro, frutto del reinvestimento delle indennità di assessori e consiglieri di maggioranza. Sui servizi a domanda individuale, quale la mensa scolastica, tariffe inalterate e ridotte. Anche questa è spesa sociale.

Sui lavori pubblici, sono state appostate somme e progettazioni per continuare a cambiare la città. Il Comune ha partecipato al bando per intercettare fondi per completare il Pip. Partirà a breve il bando per l’ampliamento del cimitero. Sarà messo in campo un progetto per rimodernare l’intera rete di pubblica illuminazione assolutamente non al passo con i tempi.
Sul personale, è stato potenziato il corpo della polizia municipale, che meriterebbe ancor di più per dare risposte a un territorio disorganico.

Per l’urbanistica, pronte somme per dare attuazione al Puc. L’Assessore al Bilancio Gaetano Ferrentino commenta: “Non siamo insensibili a nessun grido di dolore che viene dal territorio, come strumentalmente si vorrebbe far passare. Abbiamo cercato di lanciare grandi segnali. Siamo invece consapevoli della realtà in cui viviamo e della realtà contabile nazionale e in questa realtà cerchiamo di seminare fiori che possono sembrare brutti, ma prima non abbiamo visto orchidee. E mente sapendo di mentire chi non tiene conto di questo quadro”.

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.