Salernitana, pesce d’aprile al Pisa: vittoria in Toscana 0-1 firmata Rosina

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
12
Stampa
La Salernitana cala il poker all’ombra della Torre di Pisa contro la battagliera ma sterile formazione di Ringhio Gattuso. Ma oggi a ringhiare è stata la formazione granata con un primo tempo ordinato e fatto di pressing nel quale ha fatto stancare il Pisa per poi colpirlo nella ripresa con Rosina (subentrato a Joao Silva) che ribadisce in rete un azione gol del solito Coda. L’ottima tenuta difensiva e un centrocampo solido con Minala e Odjer che mordevano alle caviglie gli avversari permettono a Bollini e i suoi ragazzi di iniziare a crederci e per chi pensasse ad un pesce d’aprile bisogna ricordargli che la Salernitana non è più uno…scherzo.

Salernitana dunque di scena a Pisa nel pomeriggio alle ore 15 a caccia del quarto successo di fila per avvicinarsi alla zona play off distante appena 4 punti. Di contro una squadra dalla difesa di ferro ma dall’attacco anemico guidata da un ex guerriero granata: Rino Gattuso. ‘Ringhio’ sa che si gioca molto oggi. Il Pisa è nella parte bassa della classifica e le penalizzazioni stanno compromettendo quanto di buono fatto dalla squadra in campionato.

I granata sono scortati da 400 tifosi che all’Arena Garibaldi, almeno per 53 minuti avranno ‘campo libero’. Non ci saranno i tifosi di casa in curva in segno di protesta contro 53 Daspo emessi contro altrettanti supporters toscani. Entreranno sugli spalti proprio dal 53esimo minuto.

Per quel momento la Salernitana spera di aver già chiuso i conti con una squadra che, però, concede pochissimo. Bollini è a caccia del colpo anche se schiera un tridente inedito lanciando nella mischia a sorpresa il contestato (dalla tifoseria) Joao Silva che affianca bomber Coda e Sprocati lasciando in panca Donnarumma e ancora una volta Rosina.

A centrocampo il tecnico granata riconferma Odjer e Minala affiancandogli però il rientrante Zito al posto di Ronaldo che ritorna riserva. Difesa confermata come contro l’Ascoli. Dinanzi a Gomis ci sono Perico, Tuia, Bernardini e Vitale.

Sarà 4-3-1-2 per il Pisa di Gattuso. Davanti ad Ujkani agiscono Mannini, Lisuzzo, Del Fabro e Longhi. Verna, Lazzari e Angiulli in mediana, con Tabanelli in appoggio alla coppia Manaj-Masucci. Arbitra Chiffi di Padova.

LA PARTITA

Pomeriggio di sole all’Arena Garibaldi di Pisa. Temperature quasi ideali per dare luogo ad una bella partita di calcio. Squadre in campo con il Pisa in tenuta nerazzurra e la Salernitana in tenuta bianca. Parte pericolosamente la squadra ospite con imbeccata di Coda per Joao Silva anticipato da Angiulli in area. Padroni di casa pericolosi con Manaj fermato fallosamente da Bernardini che rischia il giallo. Tuia al quarto d’ora cerca di pescare Coda con un lancio di 60 metri, ma l’attaccante viene anticipato.

Prima del 20’ il Pisa cerca di pungere con due corner consecutivi ma ne scaturisce solo una conclusione alta di Verna. Gli uomini di Gattuso fanno la partita ma la sterilità dell’attacco pisano è molto evidente. Primo tiro nello specchio della porta da parte della Salernitana arriva dopo la mezz’ora ad opera di Sprocati ma la conclusione è debole e facile preda per Ujkani. Primo giallo di gara per Odjer che falcia a centrocampo Tabanelli in ripartenza. Anche Lisuzzo del Pisa finisce sul taccuino di Chiffi. Nel finale di tempo ci prova Odjer di destro ma il suo tiro termina di poco alto, al quale risponde Manaj con un colpo di testa fuori misura. Termina un primo tempo molto tattico e avaro di emozioni.

SECONDO TEMPO

Seconda frazione che si apre subito con l’ingresso nel Pisa di Peralta in luogo di Lazzari. Immutato l’undici ospite. Sprocati al 2’ prova a mettere i brividi al portiere toscano ma la sfera è alta. Mannini prova a portare scompiglio in area granata ma Bernardini lo chiude in extremis. Al 7’ problemi all’inguine per Perico costretto ad uscire in luogo di Bittante.

Intanto entrano in curva i tifosi pisani dopo la protesta dei 53’ minuti per i daspo conferiti ad altrettanto ultrà nerazzurri. Dopo un tentativo di forcing abbozzato dai toscani, Zito in ripartenza impensierisce Ujkani con un sinistro dal limite. Manaj prova a superare Gomis che blocca sicuro su tiro di Manaj. Il Pisa fa possesso palla ma non trova i varchi giusti nell’ordinata difesa granata, anzi i campani in ripartenza potrebbero colpire come al 20’ con il missile di Odjer dalla distanza.

Entra Rosina per Joao Silva nei granata e l’ex barese prima si divora un invitante palla dal vertice sinistro dell’area piccola e dopo un minuto ribadisce in rete un colpo di testa di Coda deviato da Ujkani. Granata in vantaggio e Gattuso corre ai ripari inserendo Zammarini per Verna prima e Gatto per Angiulli poi. Odjer vittima di crampi lascia il campo a Ronaldo per gli ultimi dieci minuti. I nerazzurri non riescono a fare l’assalto all’arma bianca per l’ottima predisposizione difensiva dei granata.

In ripartenza pericoloso Coda mentre i padroni di casa sono troppo frenetici e imprecisi nel imbastire azioni pericolose. Sprocati nel recupero (5 minuti) vola in contropiede fermato da Zammarini anche ammonito. Non c’è più tempo, finisce qui. I granata trovano il quarto successo di fila e ora possono sognare i play-off. Sulla graticola da oggi Rino Gattuso

PISA-SALERNITANA 0-1

PISA (4-3-1-2): Ujkani; Mannini, Del Fabro, Lisuzzo, Longhi; Verna (s.t. 29′ Zammarini), Lazzari (1′ s.t Peralta), Angiulli (s.t 33′ Gatto); Tabanelli; Masucci, Manaj. A disp. Cardelli, Birindelli, Milanovic, Di Tacchio, Lores, Zonta. All. Gattuso

SALERNITANA (4-3-3): Gomis; Perico (s.t. 7′ Bittante), Tuia, Bernardini, Vitale; Minala,  Odjer (s.t. 35′ Ronaldo), Zito; Joao Silva (s.t.19′ Rosina), Coda, Sprocati. A disp. Terraciano, Mantovani, Schiavi, Della Rocca, Improta, Donnarumma. All. Bollini

Ammoniti: Odjer (S), Lisuzzo (P), Zammarini (P)

Reti: s.t. 26′ Rosina

Angoli: 3-1 per il Pisa

Arbitro: Chiffi di Padova

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

12 COMMENTI

  1. Oh ragà, è un mese che ve lo chiedo! Ma avete per caso notizie di Peto, Battipaglia, Giggino, Agro, nocellini e cavensi vari? Ma che fine hanno fatto? Sono preoccupato per loro.

  2. x ios…sono tutti in pellegrinaggio a padre pio e pregano perchè i granata ricomincino a perdere qualche partita!

  3. Io invece voglio notizie di tutti quei criticoni che facevano la corsa a scrivere qui sopra! Dove siete? Ora va tutto bene? Nemmeno le palle di scrivere devo ricredermi avete! La cosa più facile che vi riesce fare è criticare

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.