Politica e camorra, l’antimafia torna a casa Aliberti, nuova perquisizione

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
L’antimafia torna a casa dell’ex sindaco di Scafati Pasquale Aliberti e della moglie il consigliere regionale Monica Paolino.

L’operazione è condotta dall’antimafia salernitana ed è coordinata dal pm Vincenzo Montemurro che indaga sui presunti affari tra politica e camorra che stavano per portare in carcere l’ex sindaco. Aliberti e sua moglie sono coinvolti in un’ indagine che vede coinvolti imprenditori politici, clan e professionisti: una ventina in tutto gli indagati fino ad oggi per reati che vanno dall’associazione a delinquere al voto di scambio politico mafioso passando per l’ abuso d’ufficio, concussione e violenza privata, tutti con l’aggravante mafiosa.

L’INDAGINE – L’indagine è iniziata il 18 settembre 2015 ed ha visto la Dda Salernitana nel giugno 2016 chiedere gli arresti poi respinti dal gip Mancini per Pasquale e Nello Aliberti, e due esponenti della famiglia Ridosso, il pm Montemurro fece ricorso contro tale decisione e il Tribunale del Riesame a novembre 2016 gli diede ragione ma la Cassazione in una recente sentenza visto anche il venir meno di alcuni presupposti fondamentali per gli arresti il sindaco non è più in carica ha respinto le richieste in carcere del pm Montemurro per i fratelli Aliberti e i cugini Ridosso. Nel frattempo il consiglio comunale di Scafati è stato sciolto per infiltrazioni della criminalità organizzata.

LA PERQUISIZIONE DI QUESTA MATTINA. Circa una decina gli uomini della DIa di Salerno in casa Aliberti, una villetta di Via Aquino a Scafati. Forse, si sta aprendo un nuovo scenario con il filone napoletano degli appalti che, nelle scorse settimane aveva portato all’arresto del consigliere regionale Pasquale Sommese e dell’imprenditore Guglielmo La Regina. Quest’ultimo aveva progettato il polo scolastico a Scafati.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.