De Luca, in Campania c’è norma per taglio stipendi ma M5S non lo fa

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
9
Stampa
“Nessun esponente del M5s alla Regione Campania ha ridotto il suo stipendio adeguandolo a quello di un operaio metalmeccanico”. Lo ha detto il presidente della Giunta regionale della Campania, Vincenzo De Luca, parlando a Lira Tv, ricordando che la Campania ha votato una legge che consente la riduzione dello stipendio e che nessuno degli esponenti del movimento di Grillo lo ha fatto. “Se lo faranno tanto di cappello, altrimenti…”, ha detto ancora De Luca ribadendo che le retribuzioni vanno “adeguate al carico di responsabilità”.
Immediata la replica dei pentastellati che ribadiscono: “Il presidente De Luca, da perfetto esponente della casta, proprio non riesce a capacitarsi che i portavoce del Movimento 5 Stelle si taglino gli stipendi e li restituiscano alla collettività per finalità di bene comune. Con 106mila euro del taglio dei nostri stipendi abbiamo ricomprato tutte le attrezzature dei laboratori di una scuola di Benevento devastata dall’alluvione. Ci prepariamo ora alla nuova consistente restituzione che riguarderà la sanità campana, che grazie a questo pessimo presidente è sull’orlo del baratro ed è in condizioni disastrose”. È la risposta della capogruppo del M5S Valeria Ciarambino all’ennesimo attacco bugiardo del governatore su Lira Tv.
“Dopo il tentativo di approvarsi una pensione privilegiata per la casta politica, sventato dal M5S, dopo aver respinto tutti gli emendamenti del M5S che riducevano obbligatoriamente gli stipendi dei consiglieri regionali e tagliavano i vitalizi in essere – sottolinea Ciarambino – De Luca ha approvato un articolo che consente per legge ai consiglieri di tagliarsi volontariamente gli stipendi. L’ennesima pagliacciata deluchiana per confondere i cittadini, come se per il taglio volontario servisse una legge!”. “I portavoce del Movimento 5 Stelle, come ben sanno gli italiani e i campani, già volontariamente rinunciano all’indennità e si tagliano gli stipendi” – sottolinea la capogruppo. “De Luca dicesse piuttosto quanti dei suoi consiglieri e assessori si sono tagliati lo stipendio incluso lui – rincara la dose – la risposta è zero spaccato”. “Comprendiamo che il presidente De Luca sia intimorito e ossessionato dal Movimento 5 Stelle – aggiunge – ma non è colpa nostra se ha una storia politica fatta di clientele, affari e intrallazzi”. “Le sue offese, le sue bugie e gli attacchi violenti – continua – neppure ci scalfiscono”. “Lasciamo De Luca al suo inesorabile declino – conclude Ciarambino – noi continuiamo a camminare a testa alta per la nostra strada: useremo i soldi del taglio dei nostri stipendi per iniziative che veramente portino un beneficio alla nostra gente, come già stiamo facendo, e non per le scadenti politiche sociali di De Luca e della sua Giunta”.
(ANSA).
Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

9 COMMENTI

  1. Qualcuno dica alla signorina Ciarrambino che la Sanità in Regione Campania la gestisce un Commissario e non il governatore dott. Vincenzo De Luca, la signorina Ciarrambino dovrebbe informarsi meglio prima di dire autentiche falsità

  2. Sono venti anni che racconta le sue storielle e le sue ricette per la felicità ma mai nessuno che gli conferisce un premio Nobel, una laurea onoris causa o magari direttamente i destini di noi Italiani.
    Più semplicemente e mestamente, un altro venerdì a Teledeluca….le solite palle e le le stesse castronerie di sempre per autocelebrarsi a discapito dei soldi dei contribuenti salernitani e campani con l’unico intento di piazzare i figlioli sulle nostre tasche.

  3. X 7 aprile 20.38

    Basta !!!!!!

    Ci avete davvero stancati con le vostre chiacchiere ed il vostro astio.
    Siete bugiardi e pretestuosi e De Luca dovrebbe querelarvi per diffamazione.

  4. Sinceramente avete rotto le scatole entrambi, a sto punto voto qualche nuovo partito .
    Fra m5s che si mette a fare i giochini invece di essere seri e De Luca che ancora non ha fatto nulla di decente da quanto ha avuto la posizione…..
    Non me ne fotte un cazzo se uno si taglia o meno lo stipendio, l ‘importante è che faccia il proprio dovere i.

  5. XUnNonSalernitano
    Ma stai zitto e non dire castronerie. Ma cosa volete querelare sia tu che lui (ammesso che siate due persone diverse dato che ti infervori troppo se dicono qualsiasi cosa su di lui ed i figli). Ma credi che siamo in delucacrazia? Lo so che per voi la democrazia è una parola vuota e senza senso, ma siccome gli italiani hanno respinto in massa l’assalto alla stessa, lo scorso 4 Dicembre, ognuno è ancora libero di esprimere le sue opinioni se non offende nessuno. Non credo che l’amico che tu citi lo abbia fatto. Ma non ho capito perchè ti scaldi tanto quando nominano il governatore più incapace della storia regionale (in realtà è uguale agli altri ma soccome lui crede di essere uno statista e le spara grosse per poi disattenderle puntualmente si classifica peggio degli altri). Goditelo perchè rimarrà sulla scena ancora per poco. Che poi sia un bugiardo è acclarato ed anzi dovrebbero essere i portavoce a denunciare lui per diffamamzione dato che, molto facilmente, si può andare sul sito http://www.tirendiconto.it e vedere che è un bugiardo e che sta avendo un travaso di bile dato che, grazie al M5S, stanno, molto probabilmente, per eliminare le liste bloccate dalla legge elettorale e, di conseguenza il figlio farà fatica ad essere eletto.

  6. De Luca, attaccando i cinquestelle, anzichè ben governare, dimostra tutta la sua debolezza e conferma il fatto di essere ormai alla frutta. Durerà fino alle elezioni dopo le quali cadrà insieme al buffone di Rignano che ormai, per convenienza sua e dei suoi figli, appoggia. Appena cadrà, la magistratura alla prima, gli farà pagare con gli interessi, tutto quello che per anni gli è stato scontato. E’ solo questione di tempo. Nel frattempo cosa vogliamo fare ? Continuare a credere ad uno che ingannava con le sue menzogne i salernitani prima e molti campani ora ? Io credo sia opportuno anticiparci per non risultare impreparati. P.s. nel mentre, la Campania è sempre più ultima….(altro che mai più ultimi come prometteva due anni orsono…

  7. è solo una bestia che cerca di dare gli ultimi morsi prima di essere soppressa per manifesta incapacità.

    va trattato come il delinquente quale è, non ci sono mezze misure con gentaglia come lo sgovernatore della campania ex felix …

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.