Frenata granata, quali le cause?

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
3
Stampa
Ci si interroga sulle cause della sconfitta di Terni. Calo fisiologico e dunque preventivabile dopo 6 risultati utili consecutivi conditi da 4 vittorie, stanchezza legata al tour de force delle 3 partite in 8 giorni, stress psicologico dovuto al nuovo obiettivo, quello play off, ed alla consapevolezza che per recuperare il terreno perduto si deve sbagliare meno possibile.

La Salernitana analizza le cause del black out di Terni dove al di là del risultato negativo si è vista una squadra senza grinta e senza mordente. Anche Bollini non ha nascosto il suo disappunto per la prestazione negativa. Un passo indietro sul piano del gioco ma per fortuna una frenata contenuta per la corsa play off. I granata restano in corsa grazie anche alle altre che sembrano aspettare Coda e soci.

IL MAL DI GOL TRA I PROBLEMI DA RISOLVERE

Il problema più rilevante, purtroppo in questa fase, è la scarsa prolificità in zona gol. Coda non segna da oltre 460 minuti e sono appena 11 le reti siglate dalla Salernitana in questo girone di ritorno. Pochi per poter contrastare le squadre che precedono la Salernitana nella griglia degli spareggi promozione. Alla Salernitana mancano non solo i gol di Coda ma anche quelli degli altri attaccanti. Joao Silva, Sprocati, Improta, Rosina e soprattutto Donnarumma.

BOLLINI SI AFFIDA AI GEMELLI DEL GOL?

Alla luce di questo anemico rendimento negli ultimi sedici metri, condizioni fisiche a parte, ci si può continuare a privare dei gemelli del gol immolandoli sull’altare dell’equilibrio tattico? E’ questa la domanda chiave alla quale il mister dovrà dare una risposta a sette giornate dal termine del campionate e con alle viste gare contro Bari, Frosinone, Carpi e Perugia che decideranno il destino dei granata

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

3 COMMENTI

  1. Il dato di fatto è che se non segna Coda è difficile che segna qualcuno altro. Se poi a questo aggiungiamo che a quel povero Cristo gli affianchiamo gente come Improta che è quello che è, Zito che ha nelle gambe si o no 45 minuti, stesso discorso vale per Rosina. Questo dato è oggettivo ed è sotto gli occhi di tutti…….credo.E l’allenatore cosa fa per ovviare a questa situazione?

  2. Io continuo a non capire perchè metta Joao e mai Donnarumma. Prendiamo per buono che se mette Sprocati non può mettere anche Donnarumma, ma che quest’ultimo non trovi mai spazio al posto di uno dei 3(anche Coda ogni tanto dovrebbe o partire dalla panchina o uscire 20 minuti prima) è inconcepibile, soprattutto quando se vediamo le ultime partite Joao o è partito dall’inizio o è subentrato a qualcuno li davanti!!!

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.