Salerno: reati in diminuzione, i dati alla Festa della Polizia

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
1
Stampa
Anche a Salerno, in Piazza Giovanni Amendola è stato celebrato il 165° anniversario della fondazione della Polizia. La cerimonia si è svolta, con la massima sobrietà, alla presenza del Prefetto e delle Autorità civili, militari e religiose, nonché di rappresentanze del personale della Questura, degli Uffici delle Specialità, dell’Associazione Nazionale della Polizia di Stato e rispettivi familiari.

Il tema celebrativo scelto per la ricorrenza è “Esserci Sempre”, motto che sintetizza il forte senso di responsabilità e lo spirito di abnegazione con cui la Polizia di Stato affronta le sfide del nostro tempo, sulla scia delle dinamiche sociali in continua evoluzione e fermento. L’occasione è servita anche per tracciare un bilancio dell’attività di Polizia Giudiziaria sul territorio salernitano nell’ultimo anno con riferimento 1 aprile 2016 – 31 marzo 2017.

ALCUNI DATI: ATTIVITA’ DI CONTRASTO ALLA CRIMINALITA’

– 384 persone arrestate

– 1341 persone denunciate

– 237 avvisi orali

– 322 rimpatri con foglio di via obbligatorio

– 13 proposte di sorveglianza speciale

– 85 divieto di accesso a manifestazioni sportive

– 33 ammonimento orale

PREVENZIONE GENERALE E CONTROLLO DEL TERRITORIO

– 183.719 Persone identificate e controllate

– 110.886 Veicoli controllati

– 1.696 Veicoli sequestrati

– 23.472 Contravvenzioni elevate

– 25.456 Equipaggi auto e moto montanti impiegati

– 364 Pattuglie poliziotti di quartiere

 

ORDINE E SICUREZZA PUBBLICA

– 3.424 Ordinanze emesse per servizi di ordine e sicurezza pubblica

– 1.310 Scorte e servizi di sicurezza

 

QUESTE LE OPERAZIONI PIU’ RILEVANTI

  • La strategia di contrasto alla criminalità diffusa ha visto importanti risultati raggiuti in termini di attività di polizia giudiziaria con particolare riferimento a fenomeni predatori, quali rapine e ed estorsioni avulse da contesti di criminalità organizzata;
  • In particolare nel corso dell’ultimo anno sono stati assicurati alla giustizia in più occasioni, sia in flagranza di reato sia in esecuzione di misure cautelari restrittive della libertà personale emesse dall’Autorità giudiziaria, diversi soggetti pregiudicati di Salerno. Quest’ultimi si sono resi responsabili  di singoli episodi di estorsione in danno di commercianti del centro storico di Salerno cosi come di rapine ad esercizi pubblici;
  • Allo stesso modo la strategia repressiva messa in atto dalla Squadra Mobile ha coinvolto anche la parte orientale della città. Nei quartieri di Pastena e Torrione, sono stati arrestati un ragazzo appena maggiorenne, unitamente ad un minorenne  responsabili di aver commesso una rapina in danno di più supermercati della zona;
  • Sul versante dell’illecita vendita al dettaglio di sostanze stupefacenti, particolare attenzione è stata dedicata al lungomare di Salerno In detta parte del capoluogo sono stati accertati diversi episodi di spaccio di droghe del tipo marjuana ed hashish da parte di soggetti extracomunitari a soggetti minori oppure appena diciottenni. Nel corso degli ultimi sei mesi sono tati arrestati in flagranza di reato 10 soggetti per lo più di nazionalità gambiana e senegalese;
  • In materia di contrasto all’immigrazione clandestina gli interventi repressivi hanno riguardato sia reati di favoreggiamento all’immigrazione clandestina, accertati in costanza dell’arrivo di navi con a bordo migranti soccorsi nel canale di Sicilia, sia commessi in forma associativa;
  • In merito, nel mese di ottobre sono stati sottoposti a fermo d’indiziato di delitto due scafisti di origine pakistana. Nell’occasione è stata fondamentale la sinergia con l’Autorità giudiziaria di Salerno che ha determinato l’emissione in tempo reale del provvedimento di fermo a carico dei predetti individui, sulla base di indagini avviate dalla Polizia di Stato immediantamente dopo lo sbarco nel porto di SALERNO;
  • Ma, sempre sul piano del contrasto all’immigrazione clandestina, sono stati ottenuti ulteriori risultati in termini repressivi grazie a prolungate indagini portate avanti sotto il coordinamento della Direzione Distrettuale Antimafia di SALERNO;
  • L’indagine sopranominata “CHIMERA” ha disvelato l’esistenza di un’articolata organizzazione criminale di matrice somala,  con base operativa a MILANO e diramazioni in tutta Italia, tra cui anche la città di SALENRO, dedita alla contraffazione di documenti per consentire la permanenza sul territorio nazionale di soggetti extracomunitari privi di titolo autorizzativo;
  • Sul versante della lotta alla criminalità organizzata sono tati ottenuti importanti traguardi sia in città sia in provincia;
  • L’operazione “CASABLANCA” ha portato all’arresto di 14 soggetti, in parte italiani, contigui a sodalizi di criminalità organizzata,  ed in parte stranieri, dedita al traffico di internazionale di droga, con importazione di ingenti quantitativi dal MAROCO. Nel corso delle indagini sono stati recuperati circa 20 kg di tra hashish e marjuana;
  • Allo stesso modo nell’agro nocerino sarnese nei primi mesi di quest’anno sono tati arrestati, in esecuzione di provvedimenti della Direzione Distrettuale Antimafia sono stati sottoposti a misure restrittive della libertà personale, 8 esponenti di clan emergenti dell’agro nocerino sarnese, particolarmente pericolosi perché dediti ad agguati con l’uso di armi nei confronti dei sodalizi rivali. Nell’occasione l’Autorità giudiziaria ha contestato ai menzionati individui il reato di cui all’art. 416 bis del c.p..

LE OPERAZIONI PIU’ RILEVANTI NEL TERRITORIO PROVINCIALE

Digos (Questura Salerno)

26 marzo 2016 a seguito di minuziose indagini è stato arrestato dai poliziotti della Digos della Questura di Salerno a Bellizzi un cittadino algerino sospettato di terrorismo ed implicato negli attentati terroristici di Parigi e Bruxelles. L’uomo si trovava in quel momento a Bellizzi con la moglie e altri familiari, ma era solito andare e venire da Francia, Belgio e Germania.

Ufficio Prevenzione Generale (Sezione Volanti) – (Questura Salerno)

Interventi di contrasto alla criminalità

3 ottobre 2016 arresto di un rapinatore responsabile di rapina continuata, commessa in un quartiere popolare di Salerno, in danno di un anziano ottantenne ed una donna, procurando ad entrambe le vittime lesioni.

1 gennaio 2017 arresto di 5 stranieri, responsabili di furto aggravato, in concorso tra loro, su 18 autovetture in sosta in una piazza del centro cittadino di Salerno, nonché di minacce gravi nei confronti di una delle persone offese dal reato.

Interventi di soccorso pubblico

11 febbraio 2017 intervento provvidenziale dei poliziotti della Sezione Volanti, a seguito di una segnalazione pervenuta al numero unico di emergenza “112” per un incendio divampato in un appartamento in zona Sala Abbagnano, in soccorso di tre residenti bloccati sul balcone mentre l’interno dell’appartamento era avvolto dalle fiamme.

Commissariato di Pubblica Sicurezza di Battipaglia

Giugno 2016 arresto ad Olevano Sul Tusciano in flagranza di reato di una donna che deteneva 56 bussolotti contenenti eroina per un peso complessivo di circa 50 grammi, nascosti all’interno delle parti intime.

Settembre 2016 arresto a Campagna in flagranza di reato di un uomo che, presso la sua abitazione, deteneva ai fini di spaccio 4,5 Kg di marijuana già confezionata in dosi per la vendita. Nel corso dell’operazione furono sequestrate anche 8 piante di marijuana coltivate.

Ottobre 2016 Capaccio deferito all’Autorità giudiziaria un cittadino nordafricano che, a seguito di attività investigativa, suffragata da prolungati servizi di osservazione, veniva deferito per spaccio di sostanze stupefacenti in flagranza di reato, resistenza a Pubblico Ufficiale ed evasione. La perquisizione domiciliare consentiva il sequestro di 2,422 Kg di hashish, di 92 grammi di cocaina e 161 grammi di marijuana, nonché della somma di 8.000,00 Euro.

Commissariato di Pubblica Sicurezza di Sarno

9 settembre 2016 arresto di un cittadino di Sarno e della sua compagna e complice, trovati in possesso, presso la loro abitazione, di un ordigno esplodente realizzato artigianalmente, già innescato, nonché di diversi timer, di altre capsule di innesco e di sostanza stupefacente. L’uomo arrestato pochi giorni prima aveva aggredito e percosso il Vice Sindaco di Sarno per il mancato ottenimento di un appalto lavorativo.

30 ottobre 2016 arrestati su ordine della D.D.A. tre pregiudicati responsabili di tentato omicidio, porto e detenzione illegale di armi e rapina aggravata.

21 novembre 2016 eseguita ordinanza di misura cautelare in carcere a carico di tre pregiudicati per concorso in rapina e detenzione illegale di arma da fuoco.

7 dicembre 2016 a seguito di laboriose indagini svolte dai poliziotti di Sarno con i colleghi della Squadra Mobile di Salerno è stata eseguita una misura cautelare detentiva emessa dalla D.D.A. di Salerno a carico di 8 pregiudicati tutti responsabili di associazione camorristica dedita al traffico di droga, alla commercializzazione di autovetture di provenienza illecita e di violenza sulle persone con l’uso delle armi.

Commissariato di Pubblica Sicurezza di Cava de’ Tirreni

8 febbraio 2017 arrestato un cittadino cavese che aveva tentato di uccidere un uomo di sua conoscenza per motivi legati alla compravendita di un’abitazione di proprietà di quest’ultimo. L’arrestato, responsabile di lesioni personali aggravate e furto, fu trovato dai poliziotti con gli abiti sporchi di sangue a causa delle ferite cagionate alla vittima, prima con un coltello e poi col collo di una bottiglia di vetro rotta.

Polizia di Frontiera Marittima ed Aerea di Salerno

30 maggio 2016 la Polizia di Frontiera è intervenuta sulla nave da crociera “Celebrity Constellation” ormeggiata al porto commerciale di Salerno, a causa della segnalazione di un tentato omicidio a bordo.

Sul posto veniva arrestato un cittadino jamaicano il quale aveva ferito in modo grave all’addome con due coltelli da cucina il suo collega cuoco che fu poi ricoverato in prognosi riservata presso l’ospedale di Salerno a causa delle gravissime lesioni riportate.

 

 

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

1 COMMENTO

  1. Questi Vostri “proclami” fanno RIDERE, infatti, STATE IMPIEGANDO 1.000 AGENTI PER CATTURARE UN, RIPETO UN PRESUNTO ASSASSINO.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.