Emorragia Cerebrale: mamma muore a 39 anni dopo parto gemellare

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
La Direzione generale dell’Azienda per la Tutela della salute della Sardegna, d’intesa con la direzione della Assl di Carbonia, ha chiesto una prima relazione su quanto avvenuto al Cto di Iglesias (Ca) in merito alla morte di Roberta Porru, 39enne di Iglesias. Lo comunica la regione Sardegna. La donna è morta ieri all’ospedale Brotzu di Cagliari dopo aver partorito l’8 aprile due gemelle al Cto di Iglesias.

Successivamente le sue condizioni si sono aggravate per un’emorragia post parto. La donna è quindi deceduta all’ospedale Brotzu di Cagliari, dov’era stata trasferita. “Da quanto emerge dalla ricostruzione dei medici del reparto, la signora è stata sottoposta a taglio cesareo sabato 8 aprile, alle 9,12: la paziente, riferiscono nella relazione, ha avuto un decorso postoperatorio senza problemi”, si legge nella nota.

“Alle 16 di sabato vengono effettuati esami di routine, ripetuti alle 22 evidenziano valori di emoglobina e piastrine nel sangue ridotti, che inducono i medici a disporre due trasfusioni. Poco dopo le 4 – prosegue la ricostruzione – la signora si sottopone a consulenza anestesiologica. Alle 6.30 viene trasferita nel reparto di Rianimazione dell’ospedale Santa Barbara”. Poi però, le condizioni della donna si aggravano.

“Nel pomeriggio di domenica 9, mentre parlava con gli operatori sanitari, la signora accusa un malore e viene sottoposta a Tac total body, che evidenzia la presenza di emorragia cerebrale – prosegue la nota – Alle 18 viene disposto trasferimento alla Neurochirurgia dell’ospedale San Michele di Cagliari. Dall’Azienda ospedaliera Brotzu confermano che al suo arrivo, alle 19.23, la paziente è stata sottoposta a Tac, alle 20 è stata trasferita nel reparto di Rianimazione, fino alla morte avvenuta lunedì alle 15.15”.

Il marito ha dato il consenso alla donazione degli organi. Secondo la relazione, quanto accaduto ha carattere di imprevedibilità, rarità e non sembra in stretta relazione con il parto: a una prima ricostruzione, l’emorragia cerebrale si è verificata dopo circa 36 ore dal parto. La Direzione generale dell’Ats ha aperto u’’indagine interna per chiarire ulteriormente quanto accaduto al Cto e al Santa Barbara ed esprime “al marito, ai figlioletti e ai familiari della signora massima disponibilità e solidarietà”.

Fonte Leggo.it

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.