Cittadino russo riceve status di rifugiato politico perchè omosessuale

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
3
Stampa
Ancora una volta il Tribunale di Salerno si mostra attento e sensibile alle istanze di giustizia che provengono dalle persone lgbt: con un’ordinanza ha riconosciuto, infatti, a Andrea L., un cittadino russo in Italia dal 2014, lo status di rifugiato politico in quanto omosessuale.

Arrivato nel nostro Paese all’età di 17 anni per sfuggire alle discriminazioni e alle violenze in seguito dell’emanazione della legge anti-propaganda omosessualedel 2013, il ragazzo ha inoltrato la domanda di Protezione Internazionale che però l’apposita commissione gli ha in un primo momento negato.

Grazie all’impegno dell’Avvocato Mara Biancamano dello Sportello MigraAntinoo di Arcigay Napoli, che ha impugnato il diniego innanzi al Tribunale di Salerno, il Giudice con ordinanza del 18 aprile 2017, ha riconosciuto ad Andrea lo status di rifugiato.

“Il provvedimento spiega l’Avvocato Biancamano – è molto importante perchè riconosce il più alto grado di protezione ad una persona omosessuale proveniente dalla Russia. Nel provvedimento è riconosciuto che la situazione dei diritti delle minoranze lgbt in Russia si delinea come una situazione di grave e diffusa discriminazione sul piano sociale, anche per tradizionale abitudine culturale alla criminalizzazione degli orientamenti omosessuali” 

“La pronuncia del Tribunale di Salerno continua l’Avvocato è inoltre importante quale conferma dell’abnorme costrizione dei diritti di difesa a danno dei richiedenti asilo operata dal decreto Minniti Orlando trasformato in legge il 12 aprile: nel primo grado di giudizio, infatti, l’attuale ‘rito sommario di cognizione’ sarà sostituito con un rito camerale senza udienza e senza che il giudice possa rivolgere domande al richiedente che non avrà nessuna possibilità di illustrare le ragioni della fuga dal proprio Paese e i timori di un possibile rientro”

“Sentenza dal grosso peso politico – aggiunge Antonello Sannino, presidente di Arcigay Napoli – a poche settimane dalla visita del Presidente Mattarella in Russia il quale ha sottolineato la consolidata amicizia tra i nostri due Paesi, nonostante appunto la Russia violi di fatto i trattati internazionali in materia di diritti e libertà personali”

Andrea parteciperà, inoltre, al presidio che si terrà sabato 22 aprile alle ore 17.00 a piazza Dante, convocato per condannare la ferocia con la quale centinaia di omosessuali sono in questi giorni perseguitati in Cecenia ma anche per dire No all’omotransfobia: il presidio si svolgerà, infatti, nella stessa piazza dove qualche giorno fa due ragazze sono state vittime di un atto omofobo da parte di un militare.

 

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

3 COMMENTI

  1. e come prova di questo suo stato cosa ha portato? basta quindi dichiararsi omosessuali per ricevere il permesso? mi chiedo, e senza polemica, fino a che punto si arriverà da un lato (degli omo) a chiedere presunti diritti, e dall’altro a concederli. Sembra che negli ultimi tempi ogni cosa che chiedono sia un diritto, tutto, ma tutto proprio, anche comprare figli creati in laboratorio da due padri e tre madri

  2. … E’ la solita canea quotidiana di denigrazione orchestrata ad hoc contro la Russia dai media americani con il supporto del coro di voci bianche europeo.

    Vladimir, “ralle nfaccia a sti pagliacci”

  3. ritentiamo, vediamo se passa.. In Russia non c’è nessuna legge antigay, c’è solo una legge che vieta di pubblicizzare l’ideologia gender, e vieta quelle manifestazioni carnevalesche tra l’altro criticate anche da noi da molti omosessuali. Nessun omosex in Russia viene incarcerato o torturato o indagato per il semplice fatto di essere quello che è, ma viene sanzionata la pubblicità. Sono tutte cose che l’onnipresente Soros propina nel mondo, e guarda caso in Russia il tizio è ricercato per crimini vari.. mentre da noi e in gran parte dell’occidente gli viene lasciato grande spazio per compiere le sue malefatte e i suoi affari sporchi mascherati da operazioni umanitarie, di libertà e di filantropia.. cercatevi informazioni sul personaggio, è uno dei meno puliti in circolazione.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.