Coni: calcio fuori dalla Giunta, non succedeva dal 1960

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
La svolta del calcio. Con la Serie A ormai verso il commissariamento e per la prima volta dopo tantissimi anni senza un proprio rappresentante nella Giunta nazionale del Coni.

La notizia si è appresa ieri, alla scadenza delle candidature al governo dello sport in vista delle elezioni del Comitato olimpico nazionale in programma l’11 maggio: non ci saranno rappresentanti del mondo del calcio nella Giunta esecutiva del Coni per il prossimo quadriennio.

Nessuna candidatura riconducibile allo sport più popolare in Italia è stata infatti presentata allo scadere dei termini in vista delle elezioni che vedono candidati alla presidenza del Coni il numero 1 uscente Giovanni Malagò e lo sfidante Sergio Grifoni.

Un’assenza, quella del pallone, che non si verificava dal 1960, presidente del Coni Giulio Onesti. Nell’ultimo quadriennio era toccato a Giancarlo Abete, vissuto all’opposizione rispetto alla politica della redistribuzione dei contributi governativi in base a criteri di meritocrazia legati ai risultati delle rappresentative in campo internazionale e olimpico.

La decisione, a quanto si apprende, è stata tutta del numero 1 federale Carlo Tavecchio che, nei due anni e mezzo al vertice di Via Allegri, si è visto tagliare quasi 30 milioni di euro di contributi e sembra comunque deciso a proseguire la sua battaglia in difesa del calcio in Consiglio nazionale (dove non ci sarà più il sindacato dopo la sconfitta di Simone Perrotta nella candidatura in quota atleti) e attraverso la stessa Giunta, dove tra gli affini non si è candidato il presidente della Fin Paolo Barelli, eterno rivale di Malagò, ma figura invece il nome di quello della Fit, Angelo Binaghi. Posto assicurato, invece, per Sergio Cammarelle e Alessandra Sensini, unici due candidati in quota atleti per altrettanti posti in Giunta.

Per la regina del windsurf si tratta di una conferma, mentre il campione di pugilato è all’esordio.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.