Rassegna stampa: i giornali salernitani in edicola sabato 22 aprile

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Ecco i titoli delle prime pagine sui giornali La Città, Metropolis, Mattino e Le Cronache. Rassegna stampa a cura di Salernonotizie

 

 

 

 

 

 

logo la cittàSul quotidiano LA CITTA’ il titolo di apertura è:

 

 

Crac Amato, 4 anni a Del Mese. Tra i sette condannati per bancarotta anche l’ex consigliere provinciale Antonio Anastasio (tre anni) Chiesto alla Procura di indagare sull’operato dell’ex direttore amministrativo Luigi Anzalone.

Primarie Pd. Emiliano «De Luca non mi creerà problemi»

Matteo Renzi e Theresa May gemelli politici (di Giuseppe Foscari).

La foto notizia: Salernitana di scena a Vercelli. Tre punti per il sogno play off.

A centro pagina: La tribuna. Coda può risultare decisivo nella sfida con i piemontesi

Di spalla: No alla nuova sede. Ambulanti rabbiosi contro il Comune

Occasioni mancate. Un nuovo progetto per salvare il Vestuti

Taglio basso: Storie/ La partita della vita. Cancro in soffitta, ora si gioca.
A Milano in campo Tiziano e altri bimbi guariti dal tumore

I box in alto: Parigi al voto con terrore. L’angoscia dei salernitani

 

 

 

FOTO_SINGOLA_METROPOLISSul quotidiano METROPOLIS la notizia di apertura è:

 

 

Scafati tenta il ribaltone. Ricorso al Tar contro lo scioglimento per camorra di ex assessori e consiglieri. Il documento è stato sottoscritto da 14 esponenti della maggioranza di Aliberti. Chiesta la sospensiva del decreto del Capo dello Stato: “E’ un atto di giustizia”

Di lato: Scafati. Raptus di follia. Vigili del Fuoco presi a sassate.

Pagani. Passa il bilancio “lacrime e sangue”. Scontro sui debiti.

A centro pagina: Crac Amato, solo sette condanne. Salerno. Stangati Del Mese e Anastasio, 19 assoluzioni per il fallimento del pastificio.

Angri. Tributi cari. L’ex sindaco va all’attacco.

Costiera. Funivie e strade. Ecco 100 milioni dalla Regione

Salerno. Minore violentata. La testimonianza incastra il patrigno

Battipaglia. Paziente deceduto dopo le dimissioni. Accuse a 3 ospedali.

Taglio basso: Serie D. Cavese, furia degli ultras. Diserzione contro il patron

 

 

 

FOTO_SINGOLA_MATTINOSul quotidiano IL MATTINO in prima pagina troviamo:

 

 

Crac Amato, condannato Del Mese. Quattro anni all’ex sottosegretario, il pm ne aveva chiesti otto: «Partita aperta». Valanga di assoluzioni nel processo per la bancarotta dello storico Pastificio. Tre anni ad Anastasio

La storia. Nell’aula di giustizia l’ultimo sigillo alla disfatta di famiglia.

A centro pagina: Gay in fuga dalla Russia il tribunale: è un rifugiato. La vicenda di un giovane esule in lotta con l’omofobia. Rischiava carcere e persecuzioni i giudici accolgono la richiesta di protezione internazionale

Il caso. Migrante sta male. In ospedale scopre di essere incinta.

A centro pagina: Mister Bollini contro la Pro Vercelli conferma il modulo e il tridente .

L’analisi. Un finale da stupore

Di lato: Primarie Pd. Emiliano in campo Renzi nel mirino assist a De Luca. Il candidato segretario lancia segnali «La mia amicizia può servire a Enzo»

La sanità. Governatore-medici nuovo scontro: «Farò piazza pulita»

Taglio basso: Il ricordo. Quelle passeggiate in Costiera dialogando con Bàrberi Squarotti

La festa. La Madonna delle galline di Pagani festa orfana di canti e colombe

I box in alto: L’architettura. CODICE MENDINI «SALERNO È IL NUOVO»

La musica. PALCO PORTANOVA PER LO STORE DAY.

Il teatro. LA CANTATRICE CALVA È AL TERZO TEMPO

 

 

 

le cronacheSul giornale Le Cronache in prima pagina:

 

 

Crac Amato. Valanga di assoluzioni: ben 19. Solo 7 le condanne rispetto agli 84 anni di carcere chiesti dall’accusa. L’avvocato Tedesco: “Restituita la dignità ad Alfio Barbato”. Pene dimezzate rispetto alle richieste del Pm per Paolo Del Mese e Antonio Anastasio. L’ex sottosegretario deluso: “Con questa sentenza ho fatto fallire io il Pastificio”

Ed ancora: “Ho avuto rapporti sessuali con il mio ex patrigno”. La minorenne ha confermato davanti al Gip le accuse all’uomo. Sotto accusa un 37enne dei Picentini che aveva casa a San Mango.

A centro pagina: La Salernitana a Vercelli con il sogno play off. Sprocati medita vendetta. Anticipi di B: Novara ko e Benevento bloccato sullo 0 a 0 da Torrente.

Taglio basso: San Severino. In campo 10 candidati a Sindaco: l’ex Romano con Zampoli.

Cava. Gravagnuolo al Vetriolo: “Non sono il tenente di Servalli”.

Debiti a Pagani: Fiore attacca la gestione dell’ex Gambino. Il consigliere del Pd: “Paganesi coperti di debiti per 30 anni”. Bilancio approvato. “Chieda scusa per il buco delle casse comunali”.

Eboli: il caso Ises. Due inchieste della Procura: una sulla casa del Pellegrino e l’altra sulla gestione dei soldi.

 

LE PRIME PAGINE IN FOTO

 

 

LE PRIME PAGINE IN VIDEO

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.