Costiera Amalfitana nella morsa del traffico

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
3
Stampa
I ponti di Aprile (Pasqua, Liberazione e primo maggio) mettono a dura prova la viabilità in Costiera Amalfitana con migliaia di automobilisti intrappolati per ore nel traffico.
Nel giorno della festa della Liberazione raggiunti picchi di criticità notevoli al punto da spingere i sindaci a riflettere sull’introduzione del sistema delle targhe alterne per disciplinare gli accessi.
Ieri i primi blocchi già si registravano tra Vietri Sul Mare (già dall’Amalfitana Hotel) e Cava De’Tirreni sia in direzione Napoli che verso Salerno. Code a tratti, a causa del traffico intenso, anche sulla tangenziale e nel tratto compreso tra lo svincolo di Baronissi e l’allacciamento A3 Salerno-Reggio Calabria.
In Costiera Amalfitana il caos fin dalle prime ore del mattino con difficoltà nel raggiungere Cetara, Minori, Ravello, Amalfi e Praiano. Camper bus turistici di grosse dimensioni, moto e scooter, auto in sosta vietata. Tutti ingredienti che hanno reso impossibile la giornata di svago del 25 aprile in Costiera.

Gagliano scrive a De Luca 

Un problema che rischia di ripetersi tra sabato 29, domenica 30 e lunedì primo maggio. A tal proposito Salvatore Gagliano operatore turistico della Costiera Amalfitana ha chiesto aiuto al Governatore della Campania De Luca. Ecco la sua lettera pubblicata sulla pagina facebook
Esimio Presidente, nella qualità di Operatore Turistico della Divina Costa, sento il bisogno di segnalarLe che la situazione della viabilità in Costiera Amalfitana è diventata pressochè insostenibile sotto tutti gli aspetti.
Non c’è un minimo di disciplina. Mezzi pesanti di tutte le dimensioni che attraversano la 163 amalfitana. Pullmann enormi. Vie del mare che non funzionano. I poveri vigili urbani di ogni singola realtà, troppo soli ed abbandonati a se stessi, per poter risolvere un problema di tale portata.
Ieri pomeriggio mi sono sentito mortificato allorquando un Ospite della nostra struttura è partito alle 16 per prendere il treno per Roma alle 19,45 ed è restato imbottigliato fra i tornanti della costiera per giungere a Salerno alle 20.30. Non è possibile è una vergogna !
Ma ci si rende conto cosa potrebbe accadere se in quei momenti la strada dovesse essere attraversata da un’ambulanza con un’urgenza ? C’è bisogno di un immediato tavolo di concertazione con Anas, Sindaci e categorie per affrontare e risolvere il problema. Ed il tutto dovra’ essere coordinato da Lei senza alcuna delega e senza guardare gli INTERESSI di chiunque, in quanto il bene della Costa d’Amalfi è un qualcosa che va protetto e tutelato, senza guardare ai singoli ma alle comunità.
Di questo passo, mi creda Presidente, scoppieremo tutti e quando ce ne renderemo conto, Le assicuro, sarà troppo tardi. Oggi si ricomincia con il lavoro, e vedra’ che i tanti pendolari che dovranno per lavoro attraversarla, avranno anch’essi notevoli disagi. Governatore, è arrivato il momento di dire basta !
Metta in campo la Sua determinazione messa in campo per altre cose , e vedra’ che il problema di certo si risolverà. Ma come al solito, ribadisco, senza guardare in faccia NESSUNO. Attendiamo fiduciosi e con tanta speranza
La saluto Salvatore Gagliano”
Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

3 COMMENTI

  1. Perchè non si vieta il transito degli autobus da aprile ad ottobre a favore delle corse del metrò del mare ovviamente potenziate ed accessibili a tutti?? Perchè non si pensa a realizzare una pista ciclabile ancorata al parapetto che da vietri arrivi fino a positano?? Purtroppo i nostri amici politicanti pensano solo a mettersi i soldi in saccoccia e ad evitare di prendere troppe responsabilità

  2. ci sono rimasto bloccato pure io .. ma in bicicletta!..
    a mio avviso la soluzione primaria è quella del trasporto via mare, è forse l’unica. Ma avete visto la situazione traghetti e aliscafi?
    Prima di tutto NON ci sono, sono scarsissimi, soprattutto in questi giorni festivi dovrebbero esserci ogni mezz’ora.. Prima corsa alle 8.40, ultima alle 18, in estate è assurdo!
    In secondo luogo hanno prezzi assurdi. Una famiglia di 4 persone spende 64 euro per andare e tornare ad amalfi, mentre col bus circa 22 euro! un terzo.. e con l’auto una decina di euro + parcheggio. Pare ovvio che tutti vadano in auto, anche perchè c’è il serio rischio di restare lì senza traghetto per tornare.

    Altro punto fondamentale è il servizio di controllo con radio, fatto da personale dei vigili o ausiliari, agli estremi dei tratti più stretti; questo servizio non era presente in tutti i tratti; a minori non c’era ad esempio.
    Infine, penso che un’opera importante sarebbe quella di una rampa di imbocco dell’autostrada a Vietri in direzione sud.. è vergognoso che bisogna scendere a salerno o salire a cava per prendere l’autostrada verso sud, questo causa ingorghi all’incrocio multiplo di vietri e poi il blocco di tutto il tratto fino al viadotto Gatto e all’autostrada Salerno Centro..

  3. Sono pienamente d’accordo con Gino. In questi anni il tratto napoletano della Salerno Napoli è stato completamente rimodernato con nuove uscite e terza corsia. Un’ opera importante e strategica, come potrebbe essere uno svincolo da Vietri per Salerno – Reggio- Roma, non si vuole realizzarla forse perché “renderebbe poco” senza rendersi conto che risolverebbe completamente i problemi cronici legati all’imbuto storico degli incroci di Vietri causa di tutti i problemi di cui si parla. Amministratori e politici abbiate un minimo di buon senso. Fatevi promotori di questa iniziativa che ormai è diventata troppo importante per le nostre comunità.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.