Migranti: donna aggredita a Palinuro, Cirielli chiede intervento Governo

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
6
Stampa
Donna aggredita mentre stava tornando a casa al termine del suo lavoro. E’ successo poco prima della mezzanotte a Palinuro dove una  proprietaria di un ristorante nella località balneare cilentana, è stata fatta oggetto di aggressione non appena scesa dall’auto per far rientro a casa. La donna, 60 anni, è stata spinta e trascinata a terra da due extracomunitari che le hanno strappato dal collo una catenina e la borsa con all’interno non più di 50 euro.

Il figlio della donna aggredita si sfoga sui social 

Intanto il figlio della donna aggredita si è sfogato sui social network con una lunga lettera aperta nella quale si legge: “Mi chiedo se non sia il caso di avere una postazione di Carabinieri H24, visto che la nostra zona è ormai ad alto rischio anche a causa dell’arrivo di numerosi immigrati. Ho chiamato le forze dell’ordine ma nessuno ha risposto nella nostra caserma, il 112 è arrivato dopo circa un’ora grazie alla sollecitazione dell’amico maresciallo Francesco Carelli che ringrazio”, questo lo sfogo del figlio della vittima che pone l’accento sulla questione sicurezza anche chiedendosi: “A chi dovremmo rivolgerci in caso di necessità? Possiamo aspettare un’ora prima dell’intervento delle forze dell’ordine? Dobbiamo fare giustizia noi? Oggi è toccato a mia madre ma domani può succedere a chiunque”.

Cirielli interroga il Governo sul caso Palinuro

“La denuncia di aggressione davanti casa ai danni di una donna da parte di due persone di colore fatta dal figlio, cittadino residente a Centola-Palinuro, è molto grave e richiama la nostra attenzione sulla fallimentare gestione del fenomeno migranti”.

È quanto dichiara Edmondo Cirielli, deputato di Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale.

“E’ arrivato il momento di intervenire, di farlo seriamente, perché è a rischio la tranquillità delle nostre comunità – aggiunge -. Presenterò un’interrogazione parlamentare sull’episodio per sapere quali iniziative il governo intenda adottare per fronteggiare un fenomeno che sta compromettendo la libertà e la sicurezza dei nostri cittadini”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

6 COMMENTI

  1. mandate il conto alla presidentessa, e non fate i razzisti suvvia ! è un povero migrante ! (che per me è clandestino, ma io sono razzista, certo) però abbiamo visto a Capalbio e nei feudi democratici che fine ha fatto la tanto decantata accoglienza.. è sempre bello fare i buoni con il posteriore degli altri. Ipocriti

  2. Egr.Giovanni Formisano.
    Il tuo è espressione di un disfattismo arrendevole,il Cilento è solidale con la signora agredita da due exstra-cilentani.Il popolo del Cilento è pronto a difendersi e a difendere la propria terra,il proprio eden e ha combattere anche contro i mulini al vento perchè noi siamo positivi,determinati e crediamo in uno stato nazionale chiamato CILENTO LIBERO-CILENTO NAZIONE.

  3. Lei Esposito non ha nulla da fare ed è molto impegnato a scerverlarsi e a preoccuparsi delle mamme che stanno incinta. Invece di sparlare male del Cilento,faccia qualche cosa e contribuisca a migliorarlo.Io sto con la vecchietta che ha subito l’agressione.

  4. non immaginavo che giovanni avesse mire espansionistiche così grandiose, io credo al suo progetto, si sono ottimista di natura io

  5. cari elettori ed elettrici delle terre nobili meridionali non date retta alle farneticazioni del signor formisano, lui incida all’odio e al rancore tra i diversi gruppi etnici del nostro sud e un segrazionista e secessionista, teniamolo d’occhio, finisco con il mio slogan elettorale, non siete voi ad essere ignoranti, ma sono io ad essere più intellingenti di voi, buone elezioni a tutti/e e che vinca il migliore(ovviamente io)

  6. Da come parli si capisce che non sei laureato,anzi sei molto confuso e ancorato alla cultura borbonica del passato. Spostati, il Cilento non ha bisogno di te borbone al servizio del giornalino del villaggio di provincia.Preferisco i napoletani che con il turismo contribuiscono alla ricchezza del Cilento.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.