A Salerno il Congresso ‘Oltre la vita Media’, gestione e prospettive dell’anziano

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Nel 2050 la popolazione anziana raddoppierà la sua numerosità, passando dall’11% attuale al 22% del totale. Se da un lato il dato mette in evidenza un’aspettativa di vita aumentata (82.5 anni in media) ed un miglioramento della condizione di vita, dall’altro crea la necessità da parte della società di adattarsi a questo cambiamento.

‘L’epidemia’ di anzianità potrebbe avere delle ripercussioni certe in ambito medico visto il grosso impatto delle patologie cardio e cerebro vascolari sulla popolazione over 65, considerato che gli operatori della sanità fronteggeranno sempre più spesso situazioni cliniche caratterizzate da patologie sovrapposte. Da questo presupposto sorge l’idea di mostrare quale siano al momento attuale le possibilità e gli strumenti, per il medico di oggi e del domani, che possano risultare di supporto nel processo di gestione del paziente anziano.

Prof Federisco Piscione

L’iniziativa congressuale “Oltre la vita media: gestione e prospettive del grande anziano” sorge nel cuore della Torre Cardiologica di Salerno, con lo scopo preciso di far risaltare i punti di forza delle conoscenze attuali e mettere in luce le sempre numerose zone d’ombra. Non in modo consueto il coordinamento scientifico dell’evento è affidato ai giovani operatori della sanità, a sottolineare la spinta sempre energica e positiva che viene da chi si è appena affacciato in questo mondo.

Dott Giuseppe Verolino

L’evento, che si terrà il giorno 5 Maggio 2017 presso il Mediterranea Hotel and Congress Center di Salerno, vede come Responsabile scientifico il prof. Federico Piscione, direttore della Scuola di Specializzazione in Malattie dell’Apparato Cardiovascolare, sensibile come sempre alla volontà dei giovani medici di mettersi in gioco. Gli organizzatori, il dott. Giuseppe Verolino e la dott.ssa Serena Bancone, dopo l’esperienza dello scorso anno con il meeting “Codice Rosso, dal territorio al reparto”, hanno riproposto un format che ha riscosso consenso per la sua struttura incentrata sull’equilibrio tra vecchie e nuove generazioni delle medicina.

Dott.ssa Serena Bancone

Nel programma infatti, alle relazioni tenute come di consueto da esperti dell’ambito universitario ed ospedaliero si contrappongono interventi di moderazione e discussione affidati ai più giovani. Senza dubbio la vivacità della discussione ha rappresentato una delle armi vincenti per il successo dello scorso evento; il proposito è di poter riproporre un meeting che veda confronto tra opinioni ed esperienze differenti,così da far emergere come risultato finale la crescita professionale della platea, anch’essa “mista” per la partecipazione di studenti e professionisti. (evento ECM ed ADE (attività didattica elettiva) per studenti)

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.