Viadotto Gatto e sicurezza, se ne discute in Commissione Trasparenza

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
4
Stampa
Domani, mercoledì 3 maggio, in Commissione Trasparenza si discuterà, tra le altre cose, anche della sicurezza del Viadotto Gatto, alla luce delle ultime notizie di stampa e su sollecitazione di alcuni consiglieri.

Verrà organizzato e calendarizzato l’ordine dei lavori con acquisizione di atti, documenti, dati, e verrà disposta l’audizione di funzionari, dirigenti, e di chi di competenza. Lo rende noto Antonio Cammarota presidente della Commissione Trasparenza del Comune di Salerno

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

4 COMMENTI

  1. Un viadotto che ha nelle “colpe” e nei “rimorsi” la deturpazione di un panorama naturale unico per bellezza, la distruzione di case legali di via Madonna del Monte essendovi passato mostrosamente sopra, non dovrebbe essere giudicato anche a posteriori ” ILLEGALE ed ABUSIVO” ? Neanche per sogno ! Pareva che una pezza fosse stata messa dal progetto di abbattimento, ma poi è prevalso l’ABUSIVISMO PREPOTENTE di chi, COMUNE DI SALERNO, non sa riconoscere gli errori del passato. Ma ABBATTETELO dopo aver fatto i tunnel, invece che pensare di salvarlo. E’ LO SCHIFO DI SALERNO……fra i tanti!!!

  2. Ci si comincia ad accorgere di quanto nefasta fu la decisione di costruire quel viadotto, brutto, irrazionale e poco adatto per i compiti ad esso assegnati è insufficiente in vista di futuri incrementi del traffico su gomma. Strano anche che pochi strali si siano levati contro tale realizzazione da parte di Italia Nostra e altre Associazioni o Comitati vari. Piuttosto che avventurarsi nei tunnel di Porta Ovest, ancora di la da venire, già alcuni decenni fa si doveva pensare a tunnel di diverso orientamento, attraverso i quali far passare bretelle viarie e ferroviarie, evitando così anche lo scempio paesaggistico rappresentato dalla lunga rampa del viadotto Gatto.

  3. purtroppo quel tunnel è abbastanza inutile, infatti anche quando sarà concluso i TIR che vengono da Vietri dovranno comunque passare da lì, quindi non potrà essere abbattuto, a meno che nn li si voglia far passare dal centro o addirittura farli salire fino all’ingresso autostradale per poi tornare indietro per il tunnel..
    Secondo me sarebbe stata migliore una delocalizzazione del porto commerciale, in quel punto è decisamente fuori posto e con difficoltà nell’ampliamento. Ma ormai è inutile parlarne. E poi qui ogni cosa che VDL fa o ha fatto viene difesa ciecamente dai suoi sostenitori, pena l’accusa automatica di chiancarellari, rifiutando qualunque alternativa, anche seria e razionale, quindi teniamoci tir, porto, traffico e viadotto finché non cade.

  4. Ma pure il viadotto Gatto lo addebitate a De Luca? Mah! Ma fa che è come Putin… viaggia nel tempo o si reincarna?

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.