I granata provano a ripartire dopo il ko con il Frosinone

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Senza Minala e Vitale, col morale sotto i tacchi, ma comunque determinata a provarci la Salernitana si prepara per la trasferta di Carpi. Al Cabassi andrà in scena quello che, sulla carta, può ancora essere considerato uno scontro diretto in chiave play off. E’ chiaro che recuperare 4 punti di svantaggio in appena 3 giornate rappresenterebbe un’autentica impresa e che dopo la scoppola rimediata dal Frosinone non sarà affatto facile ripartire, ma la squadra di Bollini non deve mollare, per evitare poi di dover fare i conti con il rimpianto di ciò che poteva essere e non è stato.

Dopo le ramanzine di ieri ai due calciatori espulsi contro il Frosinone, oggi è iniziata in concreto la preparazione del prossimo impegno dal punto di vista tattico. Non essendoci un’alternativa naturale a Vitale in rosa (lacuna non colmata nel corso del mercato di riparazione) Bollini ha davanti a sé due possibilità: confermare il 4-3-3 impiegando Bittante (un destro) sull’out mancino, oppure rispolverare la difesa a tre (resterebbe da vedere poi se per attuare il 3-5-2 o il 3-4-3) ed affidando la fascia sinistra a Zito. La prima soluzione, all’insegna della continuità, dell’equilibrio, sembra quella più probabile. Davanti a Gomis, dunque, dovrebbero giocare Perico, uno tra Tuia e Schiavi, Bernardini e Bittante.

In mediana rientrerà Odjer, conferma in vista per Ronaldo, ballottaggio sul centrosinistra tra Zito e Della Rocca. Busellato non è ancora pronto e il suo rientro in gruppo dovrebbe essere ulteriormente rinviato. In avanti, invece, Coda è certo del posto, Rosina dovrebbe essere rilanciato dal primo minuto e il tridente dovrebbe essere completato da uno tra Sprocati ed Improta. Ma occhio anche a Joao Silva, perchè la fisicità del portoghese (magari a gara in corso) potrebbe fare comodo contro la difesa dei biancorossi. Donnarumma da esterno continua a sembrare un pesce fuor d’acqua, contro il Frosinone per lui le cose sono andate meglio paradossalmente dopo l’espulsione di Minala quando cioè Bollini lo ha riportato al centro, più vicino a Coda.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.