I fatti del giorno: domenica 7 maggio 2017

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
FRANCIA AL VOTO, SCEGLIE PRESIDENTE TRA MACRON E LE PEN
HACKER AVVELENANO VIGILIA, RUBATI 9 GIGA MAIL STAFF MACRON

La Francia sceglie oggi il suo presidente tra Emmanuel Macron e
Marine Le Pen, con un voto decisivo per il suo futuro e per
quello dell’Europa. Vigilia della consultazione avvelenata dagli
hacker che hanno rubato 9 giga di mail dello staff di Macron. In
Francia, nonostante il divieto imposto dalla commissione di
controllo elettorale, e’ cominciato lo stillicidio di documenti
ad opera di siti russi. Il colpo al candidato favorito ha
aggiunto tensione ad una campagna che si e’ svolta, per la prima
volta, in una Francia in stato d’emergenza. Per questo, dopo che
il governo ha ribadito che ”la minaccia terroristica continua
ad essere al massimo livello”, le urne oggi saranno piu’
blindate che mai: 50.000 poliziotti e gendarmi si aggiungeranno
ai 7.000 militari dell’operazione di prevenzione del terrorismo.
—.

MATTEO RENZI INCORONATO OGGI SEGRETARIO PD DA ASSEMBLEA
RENZIANI VOGLIONO VOTO ANTICIPATO, DUBBI ORLANDO SU ORFINI

Matteo Renzi sara’ incoronato oggi ufficialmente segretario del
Pd dall’assemblea nella quale, dopo il successo alle primarie,
l’ex premier conta 700 delegati su mille. ”Quando non
litighiamo i risultati si vedono, pensiamo al paese non alle
polemiche”, sara’ il senso del discorso dell’ex premier. Ma il
suo appello all’unita’ interna rischia di essere subito
azzoppato: Andrea Orlando ha dubbi sulla riconferma di Matteo
Orfini alla presidenza perche’ la vede come una scelta
unilaterale del segretario e non condivisa. Superato lo scoglio
delle primarie, la vera sfida di Renzi e’ ora quella per il
paese e l’ultimo sondaggio pubblicato dal Corriere della Sera,
col sorpasso del Pd su M5S, da’ forza ai renziani che spingono
per il voto anticipato.
—.

NIGERIA, BOKO HARAM LIBERA 82 DI 276 RAGAZZE RAPITE IN 2014
RILASCIO FRUTTO NEGOZIATI GOVERNO NIGERIA CON INTEGRALISTI

Sono state rilasciate 82 delle 276 studentesse liceali nigeriane
rapite il 14 aprile 2014 a Chibok, in Nigeria, dagli
integralisti islamici Boko Haram. Secondo un comunicato del
governo nigeriano citato dalla stampa locale, il rilascio e’
frutto di intensi negoziati da tempo in atto tra il gruppo
integralista islamico e il governo federale. La liberazione
delle ragazze e’ avvenuta vicino alla frontiera tra la Nigeria
e il Camerun. Numerose decine delle studentesse rapite erano
state liberate in questi anni a gruppi, mai numericamente cosi’
consistenti come quello di cui e’ stata data notizia ieri sera.
Finora nelle mani dei Boko Haram c’erano ancora 195 prigioniere.
—.

INCENDIO ECO X A POMEZIA, NUVOLA FUMO ARRIVA A SUD DI ROMA
PRIMI DATI, INQUINANTI IN LIMITI LEGGE. SCONTRO SU CONTROLLI

Ha raggiunto i quartieri a sud di Roma, i comuni sul litorale e
Pomezia la nuvola di fumo originatasi dall’incendio divampato
venerdi’ mattina nello stabilimento della ditta Eco X a Pomezia,
specializzato nello smistamento di rifiuti, soprattutto
plastica, carta, ferro e materiali edilizi. I primi dati diffusi
da Arpa Lazio rilevati dalle stazioni di monitoraggio dell’aria
hanno rilevato che gli inquinanti sono nei limiti di legge.
Contemporaneamente, pero’, divampano le polemiche tra gli attori
che avrebbero dovuto vigilare per prevenire l’incendio: il
Comando dei vigili urbani di Pomezia, il Noe e la Asl Rm6 in un
continuo rimpallo di responsabilita’. Intanto l’amministratore
delegato della Eco X ha escluso che all’interno dello
stabilimento ci siano tracce di amianto.
—.

PAPA, MI SONO VERGOGNATO NEL NOME DI UNA BOMBA
PONTEFICE, CHIAMATA MADRE MA MADRE DA’ VITA, NON MORTE

”Mi sono vergognato del nome di una bomba, l’hanno chiamata ‘la
madre di tutte le bombe’, la mamma da’ la vita e questa da’ la
morte, e diciamo ‘mamma’ a quell’apparecchio, che cosa sta
succedendo?”. Non ha usato giri di parole Papa Francesco per
ritornare a criticare quella ”terza guerra mondiale”, di cui
lui stesso ha parlato per primo, in occasione dell’incontro in
Vaticano con migliaia di ragazzi delle ”Scuole della pace”. Il
riferimento di Bergoglio e’ alla ”Moab”, la bomba statunitense
GBU-43/B sganciata il 13 aprile sulla roccaforte dell’Isis nella
provincia di Nangarhar, in Afghanistan, che ha provocato la
morte di oltre 80 persone.
—.

GOL HIGUAIN A 92′ SALVA JUVE DA SCONFITTA IN DERBY CON TORO
GIRO, GREIPEL TAPPA E ROSA. MOTOGP, POLE MARQUEZ E CRUTCHLOW

Un gol di Gonzalo Higuain al 92′ ha evitato alla Juventus la
sconfitta nel derby, dopo il vantaggio del Torino con Ljajic.
Nell’altro anticipo della 35/a giornata di serie A il Napoli
batte il Cagliari per 3-1 e scavalca momentaneamente al secondo
posto la Roma, attesa oggi al Meazza dal Milan. Il tedesco Andre
Greipel ha vinto in volata la seconda tappa del Giro d’Italia,
da Olbia a Tortoli’, di 221 km, diventando cosi’ la nuova maglia
rosa. Due Honda in prima fila nel Gran Premio di Spagna di
MotoGp, con Marc Marquez e Cal Crutchlow. Settimo Valentino
Rossi. (Fonte ANSA).

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.