Sarri, restare fino a fine ciclo sognando scudetto

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
5
Stampa
Maurizio Sarri si sente legato al Napoli ma sa che tutto può cambiare: “Mi piacerebbe andare via quando finisce il progetto, ma nella vita non si sa mai.

In questo momento non ci sono cose che mi lasciano pensare di andare via.

Poi bisognerebbe entrare nella testa della società e dei giocatori, perché sappiamo che in Europa ci sono sei-sette società che hanno possibilità economica nettamente superiori agli altri e nei loro confronti diventa difficile trattenere i giocatori”.

Il progetto, per Sarri, non finisce necessariamente con lo scudetto: “II progetto finisce con la fine del ciclo che ha a che fare con l’età anagrafica di un gruppo di calciatori. Poi in questo ciclo cercheremo di fare tutti i risultati possibili, sognando anche lo scudetto che non possiamo programmare ma sognare”.

Sul presente, il tecnico toscano, che ha ringraziato i tifosi della Curva B che gli hanno dedicato un grande striscione definendolo “fuoriclasse” e chiedendo per lui “il pallone d’oro”, è meno sorridente di quanto ci si aspetti: “Abbiamo qualità – dice – ma la mentalità deve crescere, perché non possiamo prendere gol al 93′ mentre controlliamo la gara”. Sarri sottolinea che la squadra è stata “a tratti leziosa”, un rischio perché prima o poi regaleremo gol anche con la partita in bilico”.

E chiude con una battuta sul secondo posto: “Se la Roma le vince tutte non ci resta che dargli la mano e dirgli bravi”. L’allenatore del Cagliari Massimo Rastrelli è netto nell’analisi: “Il Napoli – spiega – ha costretto la Juventus e il Real Madrid a fare partite qui simili alle nostre, quindi so che i ragazzi hanno dato tutto contro contro una squadra che ha un gran gioco e va a una velocità impressionante”.

A far saltare i piani di Rastrelli è stato due volte Mertens: “Prendere gol dopo un minuto – spiega il tecnico del Cagliari – ha cambiato tutto ma non potevamo scoprirci altrimenti ci avrebbero fatto a fettine”. Con la salvezza ormai in tasca, Rastrelli pensa al futuro : “Ho sensazioni positive – dice – ma non ci sono stati ancora incontri con la società. Io qui ho fatto due anni importanti e mi piacerebbe continuare questo progetto”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

5 COMMENTI

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.