Sagra del Carciofo Bianco di Pertosa: chiusura in crescita per la XXIII edizione

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Si è conclusa con un bilancio nettamente positivo e addirittura in crescita rispetto allo scorso anno la XXIII edizione della Sagra del Carciofo Bianco di PertosaTantissime le persone che hanno affollato Piazza De Marco per apprezzare il protagonista dell’evento, il Carciofo Bianco di Pertosa appunto, Presidio Slow Food. Durante la tre giorni i visitatori hanno potuto degustare la bontà e l’unicità di questo pregiato prodotto nella sua essenza e nel suo gusto più autentico grazie alle pietanze preparate seguendo le antiche ricette della tradizione dalle signore del luogo e, per la prima volta, anche da un ristorante, il Zi Marianna di Pertosa che per l’occasione ha proposto una scamorza affumicata accompagnata da una bruschetta con spuma di Carciofo e Carciofi fritti.
Coltivato senza nessun tipo di trattamento o concime chimico esclusivamente nei Comuni di Pertosa, Caggiano, Auletta e Salvitelle, in un territorio posto tra i 300 e i 700 metri sul livello del mare, verde chiarissimo tendente al bianco argenteo, resistente alle basse temperature, delicato e dotato di grandi infiorescenze prive di spine: queste sono solo alcune caratteristiche che rendono il Carciofo Bianco di Pertosa uno dei protagonisti della biodiversità locale, da anni celebrato con successo durante il week-end che ricade proprio nel periodo in cui viene raccolto.
Il ricavato della Sagra verrà devoluto a favore delle opere di carità dellaParrocchia Santa Maria delle Grazie il cui Comitato Feste si occupa della realizzazione dell’evento con il patrocinio del Comune di Pertosa, istituzione che profonde impegno attivo per la sua promozione e realizzazione. Grazie all’azione di coadiuvamento della Fondazione MIdA, durante l’evento è stata anche offerta la possibilità di visitare gratuitamente i Musei MIdA 01 e 02 e di usufruire di uno sconto del 50% sul prezzo del biglietto per effettuare il percorso scelto all’interno delle straordinarie grotte di Pertosa – Auletta.
Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.