Anche De Luca alla festa per i 30 anni dallo scudetto del Napoli

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
1
Stampa
Sono passati trent’anni, ci sarà la festa, ma il ricordo comincia a sbiadire e Napoli vuole nuovi successi.

Tre decenni dopo quel 10 maggio 1987, in cui gli azzurri vinsero per la prima volta il campionato, Napoli si prepara a una lunga celebrazione che comincia domani e finirà a luglio.

Domani saranno protagonisti i campioni che vinsero quel titolo in campo, dal capitano Peppe Bruscolotti a Bruno Giordano che hanno organizzato insieme con Gennaro Montuori, storico “ragazzo della curva B” degli anni Ottanta, una festa per ricordare quella giornata.

Oltre a loro ci saranno tutti i campioni dell’epoca, compreso il presidente Corrado Ferlaino, l’ingegnere, l’imprenditore che costruì quel Napoli da (2) scudetti. Mancherà la stella più brillante, Diego Armando Maradona, che si trova negli Emirati Arabi, la sua nuova casa, dove ha firmato un contratto per allenare l’Al-Fujairah e oggi era impegnato in un’intervista per il sito web della Fifa.

Diego tornerà però a Napoli a luglio, per ricevere la cittadinanza onoraria della città e per tornare a gocare sul prato del San Paolo nella festa organizzata dal Calcio Napoli, che ha dovuto rimandare le celebrazioni, visto che la stagione è ancora in corso e gli azzurri di oggi devono inseguire il secondo posto.

Domani le celebrazioni saranno prima di tutto istituzionali, con la squadra campione dell’87 che sarà ricevuta in Comune dal sindaco Luigi de Magistris, che ha spesso raccontato delle domeniche allo stadio con suo padre per vedere il Napoli di Maradona.

Poi il gruppo si sposterà in Regione Campania per un incontro con il governatore De Luca, salernitano ma anch’egli legato ai ricordi azzurri. Incontri seprarati visto il clima non idilliaco tra de Magistris e De Luca, ma tanta voglia di celebrare gli eroi dell’87 che torneranno poi in campo alle 18 per una partita celebrativa a Casoria.

Ma la festa sarà anche popolare, come testimonia – fa sapere Francesco Borrelli, consigliere regionale dei Verdi – la decisione di Gino Sorbillo nella sua famosa pizzeria ai Tribunali di offrire alle 14.30 una pizza speciale per i 30 anni dal primo scudetto. Per il ritorno in campo di Diego si aspetterà luglio, per un’amichevole organizzata dal Napoli al San Paolo, mischiando in campo i giocatori dell’87 e quelli di oggi.

Si giocherà prima della partenza del nuovo Napoli per il ritiro precampionato, sperando sia un trampolino perché nel 2018 lo scudetto torni finalmente a Napoli, 31 anni dopo il primo.

De Luca e de Magistris divisi anche nel ricordo dello scudetto

“Serve responsabilità istituzionale e politica per mettere da parte incomprensioni e avviare quel dialogo necessario per ottenere quei risultati positivi per Napoli e la Campania che De Luca e de Magistris vogliono raggiungere anche se hanno visioni politiche e amministrative molto diverse”.

A continuare a chiedere il dialogo tra il Presidente della Regione e il Sindaco di Napoli sono i Verdi, con il consigliere regionale Francesco Emilio Borrelli, per il quale “i rappresentanti istituzionali, per il bene delle comunità che amministrano, devono mettere da parte le differenze politiche e caratteriali per lavorare insieme”.

“Dispiace vedere che neanche per ricordare il trentennale del primo scudetto, un’occasione di pura evasione, si sia riusciti a fare un unico evento che vedesse entrambi protagonisti” ha aggiunto Borrelli augurandosi che “almeno Maradona riesca a fare il miracolo”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

1 COMMENTO

  1. Uno è un vero tifoso del Napoli futuro Governatore della Regione , l’altro è una bandiera al vento in disarmo che si godrà finalmente i giardinetti ma nella soddisfazione di aver inculcato in famiglia come vivere sulle tasche del contribuente.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.