Monito Fillea Cgil: “Calcinacci cavalcavia Salerno non vanno sottovalutati”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
2
Stampa
“La situazione relativa alle infrastrutture viarie italiane resta molto critica, questa volta fortunatamente a Salerno sembra trattarsi solo di un’avvisaglia. I calcinacci caduti dal Viadotto della Salerno-Napoli (all’altezza degli ex caselli) hanno provocato, infatti,  solo disagio agli  automobilisti per la  chiusura della Via Demetrio Moscati”. E’ quanto dichiara in una nota la Segreteria della Fillea Cgil Salerno che invita le autorità competenti a tenere alta l’attenzione.

“Un episodio questo – continua la nota – che a molti ha riportato indietro la mente a tragedie che nell’ultimo periodo e per cause analoghe hanno generato incidenti mortali e non sulle autostrade e strade italiane. Tra questi emerge l’incidente avvenuto sull’A14 tra Ancona Sud e Loreto, all’altezza di Camerano dove il crollo di un cavalcavia ha provocato la morte di 2 persone ed il ferimento di 3 operai. Altro momento di drammaticità è stato vissuto con esito diverso,  per il cedimento  dello svincolo per Marene della tangenziale di Fossano che ha visto coinvolto una pattuglia dei Carabinieri che si è salvata per miracolo.

Rispetto a questo quadro il Segretario Generale della Fillea Cgil Luca Daniele fa presente che “Occorre sintonizzare gli interventi di chi è preposto alla gestione delle nostre strade: Anas, Concessionarie private, Regione, Provincie ed Enti Locali. L’invito alle autorità competenti è di attivarsi da subito anche nel salernitano, in quanto i Viadotti costruiti dal dopo guerra ad oggi, impongono un piano di investimenti da parte del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti finalizzato, oltre al monitoraggio ed alla manutenzione, ad una vera e propria messa in sicurezza delle tratte e strade più a rischio”.

“Questo – conclude Daniele – per garantire sicurezza e condizioni idonee a rilanciare anche un settore, quello edile, oramai sempre più svuotato di programmi, risorse e certezze occupazionali”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

2 COMMENTI

  1. Non è la prima volta che si vedono segni di cedimento sul cavalcavia, sollecitato quotidianamente dai mezzi pesanti che raggiungono il porto di Salerno.
    Cosa si aspetta a sequestrarlo una immane tragedia??
    Deve essere ricostruito, è inutile perdere tempo!!!!!

  2. X Salernitano … non è che due segni di usara fanno un cedimento.. caro dott. prof. ing. arch. geom. Salernitano!

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.