Salerno, il consigliere comunale Polverino sensibilizza la raccolta differenziata in città

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
2
Stampa
Stamani presso il bar Deli café ho incontrato i cittadini di Torrione insieme al Sindaco e l’Assessore Caramanno sui temi della raccolta differenziata.

Stiamo ritornando nei quartieri, nelle scuole, nelle parrocchie e nei centri di aggregazione sociale per sensibilizzare la cittadinanza ad una corretta raccolta differenziata.
Dobbiamo lavorare di squadra affinché la nostra splendida città rimanga pulita in ogni quartiere. L’inciviltà e la cafoneria di qualcuno va senz’altro punita, come già stiamo facendo con sanzioni amministrative da 500 euro, ma dobbiamo ragionare anche in termini di appartenenza ad una comunità che negli anni ha dimostrato di poter raggiungere traguardi impensabili in ogni campo, a cominciare dall’Ambiente dove siamo stati assunti come modello anche per le città virtuose del Nord.
In questo senso va letto il messaggio pubblicitario lanciato tempo fa dall’Amministrazione di Varese che recitava così: “Varese non è Salerno” nel senso che la cittadinanza doveva impegnarsi di più a differenziare ai rifiuti fino ad arrivare ai nostri livelli di raccolta.
Sempre stamani sono stato al Liceo T. Tasso di Salerno, insieme al Sindaco agli altri colleghi Consiglieri ed Assessori. Una città pulita passa anche attraverso quell’educazione civica che la scuola non deve mai dimenticare di insegnare ai nostri ragazzi.
L’impegno dell’Amministrazione su pulizia, decoro urbano e raccolta differenziata è costante, ma la vera differenza come sempre la facciamo noi cittadini.
Lo scrive in una nota il Consigliere del Comune di Salerno Polverino
Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

2 COMMENTI

  1. … i contratti spazzamento-comune non vengono rispettati oltre ai cafoni che sono centinaia di migliaia (pari a 130.000 unità meno uno).
    Persino le aree esterne dell’Ospedale non vengono spazzate che altro ci dobbiamo attendere; attraversare gli spazi aperti dell’ospedale è camminare sulle acque (di rifiuti) come Mosè;
    le campane non vengono svuotate in tempo e lo spazzamento delle strade non esiste per mesi altro che 2 giorni a settimana.
    Andate alla “quaia” incapaci che è meglio.

  2. Ma non rompete i coglioni,organizzatevi voi a far sì che la raccolta avvenga a prima mattina e non alle nove,e fate pagare di meno ai contribuenti.Io fra casa e attività commerciale pago 1500/1600 euro all’anno.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.