Trasferimento tecnologico e innovazione in Italia, con APSTI un focus a Borsa Ricerca Salerno

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Sfide e strumenti per rendere più efficaci i processi di trasferimento tecnologico e di valorizzazione della ricerca nel Paese. È il tema al centro dell’incontro promosso dall’Associazione dei Parchi Scientifici e Tecnologici Italiani (APSTI) in programma martedì 23 maggio durante il Forum della Borsa della Ricerca, che si terrà a Salerno, all’interno del Campus di Fisciano, dal 22 al 24 maggio. La presenza di APSTI al Forum 2017, che ogni anno coinvolge centinaia di partecipanti tra startup, imprese, mondo universitario e investitori, nasce per portare un contributo progettuale e di idee all’evoluzione dei processi di trasferimento tecnologico. Un tema strategico per APSTI tanto quanto per Fondazione Emblema, che promuove l’ottava edizione della Borsa per riunire gli attori del technology transfer e favorire concretamente il sostegno economico alla ricerca.
Innovazione al centro. L’evento promosso da APSTI sarà un’occasione di dialogo e confronto tra il sistema dei parchi scientifici e tecnologici e i principali attori dell’ecosistema italiano dell’innovazione. Su scenario, esperienze, strumenti e processi di trasferimento tecnologico si confronteranno rappresentanti di istituzioni, università, associazioni di categoria, parchi, acceleratori e investitori. Gli interventi di apertura saranno affidati a Tommaso Aiello, dg Fondazione Emblema e coordinatore della Borsa della Ricerca ed Edoardo Imperiale, vice presidente APSTI e direttore generale SSIP (Stazione Sperimentale Industria Pelli). Seguiranno i saluti istituzionali di Aurelio Tommasetti, rettore dell’Università di Salerno; Valeria Fascione, Assessore all’Internazionalizzazione, startup e Innovazione di Regione Campania e Roberto De Luca, assessore al bilancio e allo sviluppo del Comune di Salerno.

La tavola rotonda. Su direttrici e nuovi strumenti di valorizzazione della ricerca si confronteranno – moderati da Roberto Race, vice presidente Nomos Value Research – Stefano Casaleggi, direttore generale Area Science Park e consigliere APSTI; Fabio De Felice, fondatore Protom Group Spa; Andrea Di Camillo, amministratore delegato P101; Pierantonio Macola, amministratore delegato SMAU; Andrea Marcello, piattaforma ITAtech; Francesco Palumbo, presidente Gruppo Giovani Confindustria Campania; Matteo Panfilo, United Ventures e Nicola Redi, Investment Director Vertis SGR. Le conclusioni saranno affidate a Gianluca Carenzo, presidente APSTI.

A seguire, dalle ore 14, si terrà l’assemblea dei soci dell’associazione: all’ordine del giorno la discussione su scenario e posizionamento di APSTI, con l’elaborazione di un position paper finale. Ad oggi hanno confermato la propria presenza all’evento importanti partner del network fra cui: Area Science Park, Toscana Life Sciences, Stazione Sperimentale Industria delle Pelli, Friuli Innovazione, Parco Tecnologico Padano, Polo Tecnologico di Pavia, Trentino Sviluppo, Parco Scientifico Romano e Area Tech Coroglio.

“Ringraziamo gli organizzatori della Borsa della Ricerca per averci offerto questa opportunità unica di collaborazione – sottolinea il presidente di APSTI, Gianluca Carenzo – e Sviluppo Campania per il prezioso supporto nella creazione di questa nuova e interessante partnership. La nostra associazione nasce per sostenere lo sviluppo economico attraverso l’innovazione: un impegno costitutivo di tutte le realtà italiane che rappresentiamo e che ci accomuna alla mission dei promotori della Borsa. Crediamo fortemente che APSTI possa contribuire in maniera propositiva alla tre giorni del forum, portando l’esperienza dei Parchi quali promotori di nuovi ecosistemi per l’innovazione, incentivando lo scambio e la condivisione di best practice in una tavola rotonda tutta dedicata ai temi del trasferimento tecnologico. Incubatori, acceleratori d’impresa e facilitatori tecnologici sono luoghi naturali dove ricerca e mercato si avvicinano e spin-off, startup e imprese trovano spazi adeguati in cui crescere. Occasioni di dialogo come quella offerta da Borsa della Ricerca sono indispensabili per favorire nuove collaborazioni e supportare processi di trasferimento tecnologico sempre più efficaci”.

APSTI è il network italiano dei Parchi Scientifici e Tecnologici, nato per contribuire attivamente allo sviluppo della filiera dell’innovazione nel Paese. Oggi ne fanno parte 25 soggetti dislocati su tutto il territorio nazionale: i parchi scientifici e tecnologici, gli incubatori di startup innovative e gli altri soggetti aderenti alla rete APSTI sono organizzazioni che hanno lo scopo di promuovere lo sviluppo imprenditoriale e la competitività dei territori attraverso l’innovazione. Un ecosistema dinamico e in continua crescita, impegnato ad avviare percorsi di sviluppo, accelerazione e posizionamento sul mercato per le imprese e le startup e per offrire servizi a Università e strutture di ricerca, accelerando i processi di trasferimento tecnologico sul mercato sotto forma di nuovi prodotti, processi e servizi. APSTI opera per mettere a sistema le funzioni dei tanti soggetti che interagiscono nel campo dell’innovazione e del trasferimento tecnologico mediante un’attività di integrazione tra i bisogni di crescita innovativa delle imprese e il patrimonio di conoscenza espresso dai poli di eccellenza tecnologica e scientifica, dalle università e dai centri di ricerca. Per maggiori informazioni: www.apsti.it.

Il Forum della Borsa della Ricerca è un evento promosso da Fondazione Emblema per favorire concretamente il raccordo tra le imprese e il mondo della ricerca. Il Forum nazionale, alla sua ottava edizione, è co-organizzato da Fondazione Emblema e dall’Università degli Studi di Salerno, con il sostegno di Sviluppo Campania e del MISE. Evento unico nel suo genere, offre un’opportunità di incontro tra ricerca universitaria, spin-off, startup, aziende e investitori per favorire l’avvio di collaborazioni e partnership. Il progetto, dal 2010 al 2016, ha visto l’organizzazione di oltre 6 mila incontri, che hanno dato vita a numerose collaborazioni. Sono già confermate presenze da 12 regioni italiane, 65 tra investitori e grandi imprese, 22 atenei italiani coinvolti, 370 progetti di ricerca e oltre 800 appuntamenti da realizzare. Il Forum della Borsa della Ricerca si terrà dal 22 al 24 maggio presso il Campus di Fisciano (Salerno). Per maggiori informazioni: www.borsadellaricerca.it.
Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.