Manifestazione Province a Roma, Canfora:”Governo restituisca 650 mln di euro”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
1
Stampa
“Il Governo deve restituire alle Province i 650 milioni di euro che ci ha tolto – ha dichiarato il presidente Canfora, intervenuto questa mattina, al Teatro Quirino di Roma, alla manifestazione delle Province contro i tagli decisi dal Governo .- Oggi abbiamo ribadito le nostre proposte di modifica al decreto legge 50\17 e le richieste avanzate dalle Province per garantire i servizi essenziali e la sicurezza dei cittadini.
È su questa emergenza che oggi abbiamo acceso i riflettori, chiedendo al Parlamento – che sta lavorando alla conversione della cosiddetta manovrina – di considerare questa come un’emergenza nazionale. I tagli irragionevoli operati alle Province con le manovre economiche sono tagli ai servizi e alla sicurezza dei cittadini. Noi chiediamo chiarezza. Vogliamo sapere se il Governo intende o meno risolvere la drammatica situazione di stallo e di emergenza che ormai riguarda tutte le Province e le Città metropolitane. Non sappiano più come garantire i servizi e la sicurezza dei nostri cittadini. I 650 milioni sono una priorità assoluta per coprire le spese per i servizi essenziali, dato peraltro ‘certificato’ anche dal Sose, la società del Mef che fissa i fabbisogni standard”.

Canfora continua:”Al di là dell’azzeramento del taglio di 650 milioni previsto per il 2017, le Province chiedono, tra l’altro: l’assegnazione di almeno 300 milioni del fondo Anas per la manutenzione straordinaria delle strade; consentire di lasciare nelle casse degli enti i risparmi dei costi della politica; l’eliminazione delle sanzioni finanziarie per quelle Province che abbiano sforato il patto di stabilità 2017 e la possibilità di utilizzare gli avanzi di amministrazione o operazioni di mutuo per assicurare l’equilibrio dei bilanci per quelle Province non ancora in dissesto”.
Canfora conclude:”In merito, poi, alla situazione finanziaria della nostra Provincia, Fratelli d’Italia ha voluto addebitare a noi la cattiva gestione dell’Ente, dimenticando che la Corte dei Conti ha rilevato irregolarità contabili negli anni 2011-2013, guardo caso il periodo che ha visto alla guida dell’Ente il duo Cirielli-Iannone”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

1 COMMENTO

  1. Restituite i soldi che ha percepito DI NESTA in Provincia ….. Euro 100.00,00 (centomila/00) l’anno……!!!!

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.