Frasi shock su Facebook dopo il volo costato la vita a Gianluca

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
4
Stampa
L’inchiesta della Procura di Nocera Inferiore stabilirà se dietro il suicidio di Gianluca C. ci sia un gruppo di istigatori anche alla luce di frasi e foto pubblicate su Facebook.

A scriverlo il quotidiano Metropolis oggi in edicola.

Gli inquirenti avrebbero posto l’attenzione su alcuni telefonini cellulari e profili Facebook di persone che subito dopo la tragedia hanno fotografato il corpo senza vita del ragazzo  (e lo hanno diffuso in rete) e commentato l’insano gesto dello studente di Ingegneria Informatica.

I carabinieri della Compagnia di Mercato San Severino indagano acne su alcuni commenti di studenti i quali non hanno esitato, sempre sui profli social, ad affermare che «bisogna prendere esempio da persone così».

Una frase che ha colpito gli inquirenti e per questo motivo si cerca di capire se si può configurare l’ipotesi di reato di istigazione al suicidio (non solo per il giovane di Campagna ma anche per far colpo su altri ragazzi fragili).

Lo si può fare solo attraverso un certosino lavoro con il supporto della Polizia Postale, specializzata in questo genere di indagini, ma allo stesso tempo si cerca di capire se sullo smartphone della vittima possa esserci qualche indizio, come sugli apparecchi cellulari degli amici che erano con lui al momento della tragedia.

Poi c’è il capitolo foto, che riprendevano il ragazzo morto dopo il volo, per le quali non sono mancati commenti del tipo: «Non si vede bene, se qualcuno ne ha una migliore la può postare?». Anche in questo caso gli inquirenti voglio vederci chiaro per capire se immagini e commenti arrivino dallo stesso gruppo di persone.

Fonte Metropolis

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

4 COMMENTI

  1. Trovate tutta questa munnezza di mezzi uomini e che un valido PM li indaghi

  2. Al giorno d’oggi si mettono al mondo bestie!
    Si sentono tutti Dei in terra!
    Bisognerebbe rimandarli all’asilo, altro che università!!!

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.