Sbarco migranti, 400 vanno in Cilento: proteste e barricate dei cittadini

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
14
Stampa
Sono circa 400 i profughi, arrivati stamane nel porto di Salerno in oltre mille, che dovrebbero essere sistemati nel Cilento, precisamente al confine tra Agropoli, Cicerale, Giungano e Ogliastro Cilento: dovrebbero essere alloggiati – come riporta il sito StileTv, in un centro di smistamento localizzato all’interno del capannone di un ex fabbrica dismessa nella zona industriale di Cicerale, allestita dalle prime luci dell’alba di stamane con brande e bagni chimici, dove dovrebbero restare fino a martedì prossimo, per essere identificati e controllati a livello sanitario, in attesa di collocazione nei centri Sprar e di accoglienza.
Nonostante il dramma umanitario che vivono gli extracomunitari, in fuga da guerre e persecuzioni, i cittadini, appena diffusa la notizia, si sono organizzati ed opposti, piantonando il capannone per impedire l’arrivo dei profughi, molti dei quali sono stati respinti a bordo di pulmini al grido “Andate via non vi vogliamo”
“Nessuno sapeva nulla di questo arrivo così massiccio – spiega sempre a StileTV l’ing. Domenico Corrente, ex sindaco ed attuale consigliere di opposizione – non è possibile farli restare in questa zona, dove non ci sono le fogne ed insistono decine di fabbriche ed operai, minando così i necessari livelli igienico-sanitari. Come si possono ospitare persone in un capannone del genere? Chi si è assunto la responsabilità e dove sono tutte le necessarie autorizzazioni, al di là delle disposizioni prefettizie?”.
La tensione è diventa altissima con il passare delle ore in Via Mario Schiavo, con decine di persone organizzate in turni per impedire l’accesso al capannone dismesso: sul posto sono quattro le gazzelle della Compagnia di Agropoli, coordinata dal cap. Francesco Manna, che stanno tenendo sotto controllo la situazione.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

14 COMMENTI

  1. Eppure quando voi cilentani siete emigrati nel 1800 in America del Sud prima e negli Stati Unti dopo (quasi sessantamila persone arrivarono negli Stati Uniti dal Cilento e non fecero mai più ritorno) nessuno si è opposto nei paesi nei quali vi siete diretti e nessuno vi ha detto “Andate via non vi vogliamo”.

    Provate a ricordare chi siete di scagliarvi contro i 400 migranti che “invaderanno” il vostro territorio.

  2. ma basta con queste fughe dalle guerre. La guerra sta in Siria, in parte della Nigeria, ma per il resto questi sono solo immigrati clandestini, nulla di più, salvo pochissimi casi isolati. I dati ufficiali mostrano chiaramente che i siriani sono meno del 10 %, il resto dovrebbe essere rimandato a casa, e le ong messe al bando. Abbiamo ancora cittadini nelle baracche o negli hotel per i vari terremoti, ma per loro non ci sono ong pronte ad aiutarli, come mai?

  3. UnNonSalernitano, mio nonno materno era uno di quei cilentani emigrati in USA, poi è rientrato durante la grande depressione.

    Ti garantisco che quelli che non volevano, li rimettevano sulla nave e li rimandavano indietro senza complimenti, e certo non venivano a prendere emigrati in Italia.

    Poi basta con questa faccenda delle guerre, questi vengono nella speranza di migliorare la loro condizione e finiranno per essere mantenuti a spese nostre, lavoro non ne troveranno.

  4. chi confronta questa invasione all’immigrazione di fine 800 è semplicemente un cialtrone

  5. La situazione da te raccontata la conoscono tutti, professore cerca di capire:
    1) l’italia oggi non é l’America dell’800, all’orizzonte non c’é la rivoluzione industriale, ma la rivolta civile di cittadini italiani senza soldi e lavoro.
    2) stupidamente non capite che in questa situazione, se accogliamo tutti la popolazione italiana avrà una deriva fascista( solita sinistra autolesionista e non razionale).

  6. A parte che quando le persone sono andate via dal cilento e sono andate in sud America non hanno trovato nessuno ad accoglierle a vistare o a dare pasti caldi e 35 euro al giorno insieme a vestiti e scarpe ma si sono rimboccati le maniche.Queste persone che arrivano ma quale futuro troveranno in queste terre?Se non c’è stata possibilità per i residenti che sono dovuti emigrare cosa faranno qui?saranno aiutati in eterno?Come sopravviveranno in questo paradiso che vive di turismo in estate. Ce li ritroveremo a vagabondare ed elemosinare per strada o sulle spiagge?mha

  7. Il problema è che la Germania ha deciso di accogliere solo un migliaio di siriani ( quasi tutti con buon livello culturale ) poi ha imposto all’Italia di fare i propri comodi con lo sforamento del patto di stabilità e ca…te varie con l’aggiunta di una cosa di soldi per gli immigrati, albergatori, associazioni, cooperative, politici ed altri buonisti, al patto che si tengano in Italia tutti questi clandestini ( perchè è così che bisogna chiamare chi entra in un altro territorio senza i dovuti controlli e permessi ) lavandosi le mani di come risolvere a monte il fenomeno dei trafficanti di essere umani che oltre ha guadagnare soldi illudono gli stessi promettendogli che che tutto si può fare e che ci sono soldi, lavoro e case per tutti … Io dico basta a tutto questo sistema e l’unico modo per dissentire che ho è quello di non votare la sinistra e chiedere asilo politico a stati in cui le leggi funzionano meglio…

  8. Tutti guadagnano sugli extracomunitari, dallo scafista, alle cooperative che li ospitano ed anche le ditte di trasporto e quant’altro… ma che futuro gli possiamo dare a queste persone oltre i 35 euro dell’Europa ?

  9. B giorno a tutti…..ritorno su questo articolo perché pensavo una cosa:ok all’accoglienza e alla carità verso questi extracomunitari,ma perché tutto questo BUONISMO non viene fatto anche verso gli italiani che hanno problemi?Ricordo ai perbenisti che in Italia ci sono ancora sfollati vittime del terremoto e persone che dormono in auto,senza contare tutti i disoccupati nazionali e tutte le famiglie con problemi economici e di assistenza (es.disabilita’)ABBANDONATI dallo stato:a loro chi pensa?Questo fenomeno degli sbarchi è solo un grande business,così come lo è stato il fenomeno dei rifiuti qualche anno fa. In conclusione,chi fa il perbenismo ora è solo chi ha da guadagnare su questa invasione,e che tutti questi extracomunitari vengono e delinquono è un dato di fatto. Purtroppo noi siamo un paese con tanti problemi che non riesce a risolvere,e non so con quale presunzione pensiamo di aiutare gli altri. Sbarchi =business e basta

  10. sono censurato definitivamente? è vietato parlare e dire cose troppo fuori dal politicamente corretto su clandestini e vaccini? siamo ad un numero corposo di commenti censurati.. fate voi, ma se non vi conviene allora togliete la possibilità di commentare. se poi ci perdete in accessi è un problema vostro, vostre scelte.

  11. UnNonSalernitano,voi buonisti non capite una cosa:questi non sono affatto paragonabili agli italiani che emigravano,per molti motivi.
    1.gli italiani entravano con navi regolari,ad Ellis Island per esempio,erano controllati e lavati, e avevano documenti ed erano sottoposti ad accettazione. 2.non si può paragonare l’ingresso in un paese sconfinato e quasi disabitato, quale l’america dei secoli passati,con l’Italia attuale. 3.dovrebbe essere chiaro anche ai meno furbi e informati che QUESTA pseudoimmigrazione è solo nuova tratta degli schiavi, con altri scopi, quali l’uso di manodopera a basso costo, lucro sul loro supposto salvataggio, mescolamento e annullamento delle società, tradizioni, leggi, in modo da rendere tutti più deboli, SIA noi che LORO. Oltre ad annullare e sfruttare la LORO cultura nei paesi di origine. 4.gli italiani che emigravano lo facevano adattandosi alle leggi dei paesi che li ospitavano, non ricevevano certamente alloggi in hotel 4stelle, vitto gratis, vestiti, cellulari, e soldi contantiquarto invio.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.