Per un futuro da grande servono vivai e strutture di qualità

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Per costruire un futuro da grande c’è bisogno di basi solide e di investimenti. Le basi di un club sono rappresentate da due fattori: le strutture ed il settore giovanile. La Salernitana del duo Lotito – Mezzaroma che ha fatto tanto sul piano sportivo in questi anni è risultata carente su entrambi i fronti.

L’ipotesi Castel Rovere solo accarezzata, il Mary Rosy con la convenzione decennale pronta ad essere firmata ed un settore giovanile che al di là dell’Under 15 ha regalato solo delusioni sono aspetti su cui riflettere, ragionare, programmare e ripartire. E’ davvero così difficile esportare il modello Lazio a Salerno. Giocatori di proprietà che aumentano il valore del club sul piano economico e permettono di far attecchire le radici della società. Argomenti cari a Lotito che a Roma ha preso parte alla cena di fine stagione della Lazio Primavera

“Penso che sia fondamentale coltivare e soprattutto investire nei giovani, la Primavera è appunto il trampolino di lancio proprio per la prima squadra – ha detto Lotito. È fondamentale che venga seguita in modo particolare come avviene per altro anche negli Allievi Nazionali; la Primavera dev’essere particolarmente sostenuta perché ci riserverà altre possibilità di fare nuovi innesti nella prima squadra, come accaduto quest’anno: infatti nella stagione corrente cinque giocatori dell’Under 19 sono arrivati agli ordini di mister Inzaghi. Questo significa che la valutazione sui giovani della Primavera e sulle capacità di formarli evidentemente sta dando dei risultati.

Bonatti – ha aggiunto Lotito – era l’allenatore in seconda della Salernitana, ho sempre apprezzato il suo atteggiamento di grande professionalità, di grande senso di responsabilità, di lavoro indefesso senza limiti di orario e con grande passione che è l’elemento di spinta fondamentale per raggiungere certi traguardi.

Il mister ha un carattere molto determinato, serviva un punto di riferimento per la Primavera e che fosse anche molto forte dal punto di vista dei rapporti caratteriali che servono per poter raggiungere certi traguardi. Sono convinto che è un allenatore che farà molto bene nel proseguo, è un predestinato. In questa grande famiglia troverà ampi spazi per crescere e per dimostrare ancora di più il suo valore”.

Bravo Bonatti, secondo di Menichini ed in grado di fare le fortune della Lazio. Peccato non averlo trattenuto a Salerno per costruire qui quello che si sta facendo alla casa madre. Sono queste le cose che non permettono di avere una visione chiara e definita sul futuro granata

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.