Repubblica si occupa dell’incubo parcheggiatori abusivi a Salerno

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
8
Stampa
Parcheggiare a Salerno, in determinate occasione,  è un impresa off limit. Che diventa ancora più improponibile, quando si deve sottostare ai ricatti dei parcheggiatori abusivi. Già, perché alcune zone della città sono stabilmente presidiate dai posteggiatori senza alcuna autorizzazione. In qualche caso ci si trova di fronte ad una vera e propria organizzazione, che entra in azione  quando s’allenta il controllo da parte delle forze dell’ordine. Lo scrive l’edizione napoletana di Repubblica che racconta una serie di disagi e disavventure quando ci si imbatte con questo problema soprattutto  nelle ore notturne e durante i fine settimana, quando la città accoglie anche gli automobilisti provenienti dalla provincia .

Una delle aree maggiormente presidiate dai posteggiatori abusivi è quella che va dalla sede della Provincia fino al Comune (via Roma), dove si trova concentrata la maggior parte dei locali notturni salernitani – si legge su Napoli.Repubblica.it.

I parcheggiatori quasi non si vedono ma si materializzano improvvisamente, quando già si è parcheggiato, chiedendo l’obolo anche nelle aree in cui normalmente già si paga il ticket a Salerno mobilità.

Alla stessa stregua, anche gli spazi adiacenti lo stadio Arechi sono terra di nessuno o, meglio, di posteggiatori abusivi.  Che, pure in questo caso, lavorano indisturbati e con la consapevolezza che, al massimo, se scoperti, saranno puniti con una sanzione amministrativa.

In alcuni quartieri esiste addirittura un tariffario e il contributo  da consegnare ai custodi delle autovettura aumenta nei week-end. Così capita che,  di fronte allo stadio Vestuti o in via Piave,  il sabato e la domenica sia  possibile “posteggiare”,

per tutta la notte, alla “modica” cifra di 5 euro, tutto compreso.  Anche in via San Leonardo, davanti l’ospedale Ruggi, il parcheggio abusivo è oramai istituzionalizzato. In questo caso i parcheggiatori, che fanno posteggiare lungo la strada, sono sempre gli stessi, da tanti anni. Cambiano continuamente, invece, in piazza Ferrovia, diventata terra di persone originarie dell’Europa dell’est e di tossicodipendenti.Gaetano de Stefano

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

8 COMMENTI

  1. Da me vengono, mi guardano… e si allontanano senza proferire parola, avendo già capito bene con chi hanno a che fare.

  2. È uno schifo!!!!
    Oltretutto i parcheggi a 3€/ora o poco meno non aiutano a contrastare il fenomeno dei parcheggiatori abusivi…che fanno delle vere e proprie estorsioni in modo seriale…andrebbero sbattuti in galera…ma siamo l’italia…tutto è lecito..

  3. COME SI SONO PERMESSI DI FARE L’ARTICOLO SUI PARCHEGGIATORI ABUSIVI A SALERNO SENZA IL PERMESSO DI DE LUCA, NEL SUO FEUDO! I GIORNALISTI SARANNO SENZ’ALTRO SANZIONATI

  4. bha….pargeggio nei pressi del vestuti sempre e non vedo sti grandi delinquenti, all’arechi idem, trovo solo due ragazzi che hanno bisogno di 50 centesimi x drogarsi e puntualmente li mando a cagare senza che loro dicano nulla.
    ma non e che repubblica abbia fatto un articolo per screditare salerno?
    anche se a dire il vero da quando De Luca e andato in regione Salerno dal punto di vista urbano ne risente.

  5. Tranquilli, poi de luca li assume a salerno mobilità, o altre municipalizzate! Salerno città europea straordinario…qua i parcheggiatori abbbbbusivi CELIHA portati lui, e voi vi permettete di lamentarvi? CAfoni e NEMICI di Salerno

  6. Davvero una piaga che troppo spesso ti porta anche a scegliere altri itinerari pur di non trovarti al cospetto di tale feccia. Il fatto, poi, che tanti di questi operino addirittura in una zona, come piazza Amendola, tra il Comune di Salerno e relativa di polizia Municipale che si gira dall’altro lato e la Questura dove i poliziotti non hanno lo stesso atteggiamento, rende l’idea di che razza di Paese viviamo. Urge una legge apposita per questo schifo, anche se, le forze di polizia, potrebbero sempre arrestarli mandando in avanscoperta, loro colleghi in borghese. Come sempre, in Italia, aspettiamo che ci scappi il morto per scoprire l’acqua calda.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.