Il Parco del Mercatello deve tornare ad appartenere alla gente, la lettera-denuncia

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
5
Stampa
“Cartellonistica chiara apposta a tutti gli ingressi di Parco del Mercatello indicante l’area di sgambettamento cami di via Limongelli, evitando così che attraversi l’intera area verde”.

La richiesta è contenuta in una nota a firma del “Comitato Parco del Mercatello” ed inviata al sindaco di Salerno Vincenzo Napoli ed all’assessore all’Ambiente Angelo Caramanno.

Nella nota i firmatari spiegano che quando fu “pensato” e progettato il Parco del Mercatello molte associazioni e famiglie suggerirono all’Ufficio Verde Pubblico del Comune di Salerno di realizzare come succedeva a livello europeo, il primo vero parco cittadino ove liberamente le famiglie, i bambini, semplici persone, potessero trascorre ore intere sull’erba, calpestando le aiuole, il giardino e poter “sentire” e vivere il rapporto con la terra, l’ambiente, ecc.

“Poi dal divieto assoluto di ingresso di persone con cani (che lasciano sempre il segno anche con pipì o altro spesso non adeguatamente rimosso dai proprietari incivili, si è passati all’ingresso con guinzaglio e museruole (?????? ma quando mai?!). Il tutto senza adeguata vigilanza nonostante sia affidato alla stessa cooperativa sin dall’apertura.

Il parco quindi, deve ritornare ad appartenere alla gente di qualsiasi età che possa stendersi, leggere, giocare, fare in modo che i bambini che vivono in città possano avere un adeguato rapporto positivo con l’ambiente, la terra”.

E poi, ancora aggiungono: “E meno male che fra spiagge e zone dedicate (come vicino a via limongelli) c’è posto per l’animale più caro a noi essere umani (che meriterebbe maggior rispetto e non “costretto a vivere in appartamenti e ad uscire a comando a piacimento di quando uno ha tempo”)”.

Poi la richiesta chiara: “una Delibera chiarificatrice ed un regolamento con apposita cartellonistica ad ogni ingresso del parco, ove chi deve raggiungere l’area di sgambettamento di via Limongelli non deve attraversare l’area del parco; inoltre, sempre più genitori con bambini lamentano il fatto che non possono stendersi o “toccare” il prato poichè in molti casi puzza di pipì da parte di cani o, anche se pulita, peggio della cacca appena tolta dai proprietari.

Incredibile. come mai l’assessore all’Ambiente non affronta tale annoso problema ? e disponga in modo chiaro ai dipendenti della cooperativa che gestisce il Parco di far osservare le corrette norme e/o impedire l’accesso da parte di chi ha cani? Si resta in attesa di un impegno di questa Amministrazione ad attuare quanto richiesto da centinaia di cittadini che frequentano il Parco del Mercatello”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

5 COMMENTI

  1. Salve qualcuno ci fa sapere a noi cittadini quanti soldi sono stati spesi per ripristinare quei 4 zampilli nel parco….. Oggi sono non funzionanti gia da diverso tempo….

  2. È una vergogna! Sia il parco mercatello che villa Carrara sono affollati da cani che vengono portati proprio per fare i bisogni!!! La puzza è assurda ed assolutamente pericoloso per i bambini. Nessuno vigila… bisogna nuovamente vietarne l’accesso ai cani ed ai padroni di …

  3. Io sono proprietario di un cane,non è il primo,e ritengo giusto che dove devono divertirsi i bambini i cani non possano entrare.Il problema sono questi pseudoanimalisti dell’ultima ora che confondono il proprio cane come un umano e pretendono di portarselo in ogni luogo.Preciso che io al mio cane tengo come fosse un figlio ,ma deve esserci un limite a tutto per rispettare le regole del vivere civile.

  4. Tizio hai perfettamente ragione, ma il fatto è che i cani non vengono portati per fare compagnia al padrone, ma per fare i bisogni. I bambini giocano sull’erba ed il caldo fa la sua parte. I marciapiedi sono pieni di cacche, immagina le aiuole….

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.